Carte di credito, costi più bassi con le banche online

Secondo uno studio di Sos Tariffe, le banche online sono decisamente più vantaggiose rispetto agli istituti di credito fisici.

Sono sempre meno gli italiani che usano il contante. La rivoluzione digitale prende il sopravvento sui vecchi sistemi di pagamento, tanto che – secondo diversi sondaggi realizzati da vari istituti di ricerca – il metodo di pagamento preferito sarebbero ad oggi le carte credito. I pagamenti digitali sono sempre più utilizzati tanto che, in prospettiva futura, si può ipotizzare una scomparsa quasi definitiva egli Atm. Secondo quanto afferma Il Sole 24 ore, gli istituti bancari, col tempo, tenderanno a ridurre il numero di sportelli presenti sul territorio.

Leggi anche: Come avere il Bonus vacanze nella Dichiarazione dei redditi

Uno studio di SOSTariffe.it, pubblicato in anteprima da il Sole 24 Ore, ha fatto il punto differenze dei costi di prelievo e gestione delle carte di debito e credito in due tipi di istituti: online e fisici. Sembra che le banche online siano in netto vantaggio rispetto agli istituti “fisici”, soprattutto per quanto riguarda i costi. Lo studio ha analizzato 26 istituti di credito per cercare di capire quanto costa in media prelevare ad un ATM della propria banca. Per i titolari di carta di debito, il prelievo è sempre gratuito sia nelle banche tradizionali che in quelle telematiche.

Leggi anche: Bonus caldaia 2021: cos’è, a chi spetta, i requisiti per ottenerlo

Il discorso è diverso nel caso di prelievo con una carta di credito: in questo caso, i clienti delle banche tradizionali sono tenuti al pagamento di una commissione del 4%, mentre quella richiesta dalle banche che operano prevalentemente online è poco più bassa, al 3,8%. Se si decide di prelevare in un altro istituto bancario, diverso dal nostro, nel caso di utilizzo di una carta di credito le commissioni sono identiche a quelle applicate al prelievo ATM della nostra stessa banca: quindi 4% banche tradizionali e 3,8% banche online. Per il prelievo con carta di debito, invece, la commissione è di 1,83 euro per le banche tradizionali, sia per prelievi superiori che inferiori a 100 euro.

Inoltre, pagare tramite POS, è sempre gratuito per tutti i tipi di istituti di credito, sia tradizionali che telematici, per le transazioni effettuate in euro. Per quanto riguarda i costi di gestione delle carte, il costo annuale di gestione di una carta di debito si aggira sui 0,18 euro per i clienti delle banche tradizionali , ma è del tutto gratuito per i correntisti delle banche telematiche.