Bonus condizionatori costi agevolati, anche senza isee | regali da non perdere

Il bonus condizionatori è una parte del bonus mobili che permette una detrazione dal 50% al 110% sull’acquisto di condizionatori.

bonus condizionatori 110%

Il bonus condizionatore è previsto per chi voglia sostituire il proprio condizionatore con uno di una classe energetica migliore. Può richiedere il bonus qualunque titolare di partita Iva, locatore, proprietario di immobile, chi possiete l’usufrutto di immobile o comodato d’uso, ecc. Il bonus da diritto a una detrazione fiscale che va dal 50% al 65%. Se il condizionatore acquistato è un modello a pompa di calore e inserito in un contesto di interento edilizio, quindi per la ristrutturazione totale dell’appartamento, la detrazione fiscale sarà del 50% solo per le spese del condizionatore e a patto che questo non sia di una classe energetica inferiore ad A+. Questo bonus rientra nel contesto del bonus mobili per l’acquisto di grandi elettrodomestici di classe A+.

Leggi anche: Addio bonus matrimoni 2021, niente più detrazioni per le giovani coppie

La detrazione del 65% invece può essere ottenuta anche senza i lavori di ristrutturazione edilizi a patto che il nuovo climatizzatore vada a migliorare l’efficienza energetica dell’appartamento certificata attraverso l’attestato APE (Attestato di Prestazione Energetica).

Leggi anche: Cassette di sicurezza, quanto è sicuro depositare i propri beni?

Bonus del 110%

Come detto, la detrazione fiscale può essere del 50% o del 65% a seconda del tipo di acquisto, ma ci sono alcuni casi in cui il bonus condizionatori raggiunge una detrazione del 110%. Il cosiddetto Superbonus del 110% si applica qualora la sostituzione del condizionatore vada a migliorare di due la classe energetica dell’impianto precedente, certificato dall’attestato APE. Oppure nel caso in cui si faccia rientrare l’intervento di installazione del nuovo condizionatore abbinandolo a lavori di tipo trainante previsti del superbonus:

  • Interventi di isolamento termico sugli involucri
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali nelle parti comuni
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernali sulle unità unifamiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • Interventi antisismici

Rientrano nel Superbonus anche gli interventi eseguiti insieme a almeno uno degli interventi principali di cui sopra:

  • Interventi di efficientamento energetico
  • Installazione di impianti solari fotovoltaici
  • Infrastutture per la ricarica di veicoli elettrici
  • Interventi di eliminazione delle barriere architettoniche