Acquisto di abiti usati, i vantaggi di un guardaroba vintage a basso prezzo

Quali sono i vantaggi di comprare abiti usati, ma soprattutto i consigli su cosa bisogna prestare molta attenzione al momento dell’acquisto.

Abiti usati (foto Adobestock)
Abiti usati (foto Adobestock)

La scelta di comprare vestiti già utilizzati da altri può derivare da diverse motivazioni. Sicuramente il risparmio è il motore principale, ma può esserci anche una ricerca di moda vintage, che invece torna in auge, oppure una motivazione ecologista. Come sappiamo infatti la produzione di abiti è tra quelle che più danneggia l’ambiente ed il riuso può aiutare nella lotta contro il cambiamento climatico.

Ovviamente si possono trovare autentiche occasioni, soprattutto girando per i mercati. In Italia non esiste il fenomeno dei negozi delle charity, dove vengono regalati vestiti poi venduti per ricavare denaro per associazioni. Nel Regno Unito, ad esempio, esistono molti di questi negozi e si riescono a trovare anche capi davvero costosi a prezzi stracciati. Nel nostro paese invece è fondamentale armarsi di santa pazienza e girare per i mercati dell’usato, magari quelli domenicali, per andare a trovare taglia, colori e qualità perfette per noi. Ma come fare? Ecco qualche consiglio utile.

Compare vestiti usati: cinque consigli da seguire

Abiti usati (foto Adobestock)
Abiti usati (foto Adobestock)

LEGGI ANCHE: Furto al supermercato, pensa bene a cosa stai facendo: ecco cosa rischi

Il primo consiglio è di non farsi prendere dal panico quando ci troviamo di fronte ad una marea di vestiti da guardare. Intanto è necessario concentrarsi su tessuti naturali di qualità, come cachemire, seta, cotone e lana. Per questo va controllata sempre l’etichetta per trovare l’occasione davvero perfetta. Poi bisogna allenare l’occhio verso capi particolari, look più spregiudicati rispetto al solito: se poi non fanno per te si possono sempre rivendere. Infine va fatta una lista da portare con sè per cercare solo quello che davvero serve, senza vanificare gli sforzi.

Inutile poi concentrarsi solo su quello che davvero pensiamo ci serva. Serve pazienza e allargare la vista, in attesa che un giorno arrivi davvero il vestito che stavamo cercando.

LEGGI ANCHE: Spesa e risparmio, tutto inizia dal supermercato: quali sono i migliori discount in Italia

L’altro consiglio è di non spaventarsi se non si trova la taglia giusta: il vestito piace da matti? Allora conviene prenderlo, scontato, e farselo sistemare da una sarta, comunque il costo sarà inferiore. Se invece si trovano solo abiti rovinati il consiglio è semplice: si tratta di un mercatino sbagliato! Meglio andare in quelli più famosi dove è possibile trovare capi praticamente nuovi, utilizzati una o al massimo due volte. Infine un consiglio su cosa non conviene cercare, perché davvero difficile da trovare: scarpe da ginnastica comode di colore neutro, leggings di cotone di colore neutro, felpe di cotone, jeans di marca in buone condizioni.