Fino a 6 mila euro in 6 mesi, ecco il nuovo bonus disoccupazione dell’INPS

Dal 15 settembre è attivo il bonus Inps per la disoccupazione, consentendo ai datori di lavoro che assumono di avere un bonus fino a 3.000 euro per sei mesi.

Dunque questo nuovo incentivo all’occupazione è attivo da poco più di una settimana e favorisce la rioccupazione di lavoratori e lavoratrici a tempo indeterminato, quando questi escono dallo stato di disoccupazione. Questo bonus è stato introdotto dal decreto sostegni bis che convertito in legge del 23 luglio 2021, n. 106 ha concesso delle agevolazioni attraverso il contratto di rioccupazione a chi è assunto a tempo indeterminato provenendo da uno stato di disoccupazione certificato dal centro per l’impiego mediante la dichiarazione di immediata disponibilità.

Il bonus può arrivare fino a 6mila euro l’anno, e vengono erogati mensilmente per un massimo di sei mesi. Il valore mensile massimo così è di 500 euro per una base semestrale di 3000 euro.

Questo bonus è erogato sotto forma di sconto al 100% sulla contribuzione previdenziale obbligatoria a carico del datore di lavoro, ad esclusione dei premi e contributi INAIL per la tutela della sicurezza del lavoratore.

Per poter beneficiare di questo bonus Inps, il datore di lavoro ed il lavoratore devono sottoscrivere un progetto di inserimento nella nuova realtà aziendale al fine di consentire al lavoratore di ottenere le nuove competenze necessarie allo svolgimento del lavoro.

Bonus INPS per la rioccupazione: come funziona il contratto

LEGGI ANCHE: Alimenti, in autunno alcuni prezzi aumenteranno a doppia cifra: di quali conviene fare provvista

Dunque questo bonus è concesso ai datori di lavoro che sfruttano un contratto di rioccupazione per beneficiare di una riduzione del 100% dei contributi previdenziali per una quota massima di 6mila euro per sei mesi. In questo periodo il lavoratore deve essere posizionato in azienda su un progetto concordato e finalizzato a permettere l’acquisizione di competenze necessarie.

L’assunzione deve essere a tempo indeterminato, attraverso appunto il contratto di rioccupazione a cui deve seguire un progetto individuale di inserimento. Le assunzioni effettuate con altre tipologie non consentono l’accesso a questo bonus.

LEGGI ANCHE: Aumento della bolletta dell’energia: perché gli italiani saranno penalizzati molto più di altri

Possono fare domanda del bonus di 500 euro al mese per sei mesi al massimo, erogati dall’Inps, i datori di lavoro del settore privato ad esclusione del settore agricolo e del lavoro domestico, che assumono personale proveniente da uno stato di disoccupazione. L’assunzione deve avvenire con un contratto di lavoro a tempo indeterminato speciale, chiamato contratto di rioccupazione.

disoccupati sono tutti coloro che non hanno un lavoro, e che hanno comunicato al centro per l’impiego la disponibilità immediata ad essere occupati e quindi a svolgere attività lavorativa, dopo aver stipulato con il centro stesso un patto per il lavoro, che prevede la partecipazione a misure di politica attiva del lavoro.