L’INPS sta ricalcolando gli importi delle pensioni dal 2019. Cosa devi sapere

L’INPS ha annunciato che sono in corso i ricalcoli delle pensioni in merito alle dichiarazioni dei redditi del periodo d’imposta 2019. Secondo l’INPS l’aggiornamento sarà operativo da dicembre 2021.

Il nuovo ricalcolo delle pensioni in merito alla dichiarazione dei redditi realitva all’anno 2019 sta venendo discussa in questi giorni presso l’INPS. Tutti coloro che sono in una situazione di conguaglio a debito, e quindi con un importo della pensione più alto del dovuto, riceveranno una apposita comunicazione per posta raccomandata. Negli uffici dell’INPS si sta cercando di capire quali sono i “nuclei reddituali” che possono aver diritto al nuovo ricalcolo della pensione tra tutti quelli che hanno presentato la dichiarazione dei redditi 2019 presso CAF, sedi dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate, liberi professionisti o Red semplificati.

Leggi anche: Riuscirai a vivere con la tua pensione? Cosa devi sapere e come puoi preparati in tempo

COn “nucleo reddituale”, l’INPS intende sia il singolo titolare di un reddito, sia anche il nucleo intorno ad esso. Il titolare del reddito più il coniuge, oppure anche tutti gli altri componenti che interessano gli assegni del nucleo familiare, Anf e i trattamenti di famiglia. In generale il “nucleo reddituale” è completo quando nel momento in cui sono pervenute le dichiarazioni dei redditi di tutti i soggetti che lo compongono, in funzione delle prestazioni erogate sulla base dell’anno d’imposta 2019. Soddisfatta questa condizione, solo i nuclei reddituali che sono stati sottoposti a conguaglio vedranno una pensione ricalcolata in base alle nuove disposizioni reddituali, mentre chi non era in questa situazione avrà solo una comunicazione dell’avvenuto ricalcolo, ma senza che ci siano modifiche all’importo della pensione. I ricalcoli saranno aggiornati alla data del 1 dicembre 2021.

Leggi anche: 6 mensilità del Reddito di Cittadinanza tutte insieme, l’INPS dice che è possibile averle

La comunicazine ai contibuenti e il ricalcolo della pensione cambierà in base al tipo di conguaglio a cui sono sottoposti, se sono nella condizione. Una volta eseguiti i ricalcoli sarà l’INPS a dare specifiche comunicazioni dei cambiamenti che sono stati fatti agli importi della pensione in seguito al ricalcolo compreso il conguaglio precedente. Anche in questo caso, la data ultima per calcolare gli arretrati è quella del 30 novembre 2021 e l’importo della pensione sarà aggionrato al 1 dicembre 2021.