Prelievo del contante, è cambiato tutto. E ora puoi perdere davvero molti soldi

A partire dal 1° gennaio 2022 cambiano le regole relative al prelievo in contante. Puoi perdere davvero molti soldi

prelievo_missionerisparmio.it_03-01-2022

Con l’arrivo del nuovo anno sono previsti grossi cambiamenti in termini di regolamenti e limiti nella nostra economia. Ci saranno infatti nuove soglie per l’utilizzo del contante e limitazioni per quanto riguarda il bancomat.

Dal primo gennaio 2022, infatti, sono cambiate le regole su quelle che sono alcune delle nostre abitudini quotidiane, come il prelievo del contante e il pagamento in monete o banconote. È importante quindi sapere quali sono questi limiti e quanti soldi potresti perdere se non li rispetti.

Ecco quali sono le regole sul prelievo del contante

L’inizio del 2022 sarà segnato come il cambio di alcune norme che impatteranno direttamente sulla nostra quotidianità. Si tratta del pagamento in monete e banconote e del prelievo del contante. La nuova soglia fissata per il pagamento “a mano” è di 999,99€, una misura intrapresa per provare a contrastare l’evasione fiscale

LEGGI ANCHE –> BONUS PER IL BAGNO PROROGATO, MA NON FATECI TROPPO AFFIDAMENTO

Per quanto riguarda, invece, il prelievo del contante, aumenteranno i controlli per quei ritiri di contante “sospetti”. Gli istituti di credito, infatti, inizieranno ad “indagare” nei casi di prelievi di cifre molto alte di contante.

Se la somma prelevata, infatti, dovesse risultare troppo elevata, la banca potrebbe chiedere dei chiarimenti al cliente. In questo caso, il cittadino dovrà compilare un’autodichiarazione in cui spiega la destinazione dei contanti. Le sanzioni possono andare a 1.000€ ad un massimo di 50.000€.

prelievo_missionerisparmio.it_03-01-2022

Sul fronte del pagamento in contanti, è importante sapere che, se vogliamo acquistare o pagare in banconote o monete una prestazione o un prodotto esiste un limite. Dal primo gennaio, infatti, possiamo effettuare pagamenti in contanti fino a 999,99€, una soglia da non superare, altrimenti si andrebbe in contro a sanzioni.

Il limite di mille euro non vale, però, per i prelievi al bancomat. È infatti possibile ritirare contante oltre quella soglia, ad esempio una cifra di 2.000€. l’importante, però, è che quella cifra che supera la soglia non venga utilizzata per effettuare un pagamento in contanti superiore a 999,9€.

È molto importante tenere a mente questa soglia, in quanto sono previste pesanti sanzioni per chi non dovesse rispettare le regole. Sia chi paga in contanti oltre la soglia di 999,99€, sia chi riceve il denaro, sono punibili dalla legge. 

LEGGI ANCHE –> CONTO CORRENTE IN ROSSO, NUOVE REGOLE IN ARRIVO

Rispetto al 2021, quando la sanzione minima era di 2.000€ , la cifra scende a 1.000€. Importante ricordare anche che, in caso di bonifico superiore a 999,99€, è necessario dimostrare che si tratta di donazioni o risarcimenti. Entrambe queste forme di reddito, infatti, sono esentasse.