Bollo auto, alcuni possono pagarlo con comodo. Ma non è consigliabile

Ci sono delle possibilità, per quanto riguarda alcune categorie, di pagare a rate il bollo auto. Considerando che il bollo è una delle tasse che meno volentieri vengono pagate dagli italiani, si tratta di un bel vantaggio.

Sono limitatissime le casistiche in cui è possibile pagare a rate il bollo auto. Sono molto pochi coloro che possono permettersi questa comodità di pagamento nel 2022. La comodità deriva dal fatto che il bollo auto è probabilmente una delle tasse meno sopportate dagli italiani, nonché una delle più evase. L’importanza della tasse deriva dal fatto che il suo pagamento puntuale e continuo rinnovo è essenziale per poter circolare con un veicolo a motore. In mancanza del rinnovo costante del pagamento del bollo auto si incorre in sanzioni molto pesanti, fino al ritiro della targa e al fermo amministrativo del mezzo. Tali sanzioni sono imposte proprio per spingere tutti a tenersi in pari con il pagamento del bollo.

Ricordiamo in questo caso che la scadenza del pagamento del bollo auto è segnato sull’apposito tagliandino. La scadenza è segnata con mese e anno del prossimo pagamento. Il ché significa che il pagamento deve essere effettuato entro la fine del mese indicato sul tagliandino. La possibilità di pagare a rate l’importo del bollo auto è, come detto, molto limitata nella casistica. Innanzi tutto è possibile richiedere il pagamento a rate del bollo auto solo nel caso in cui sia necessario riallinearsi con le nuove scadenze di pagamento. Un secondo caso è quello dell’apertura di una cartella esattoriale. Se non è stato pagato il bollo auto entro la sua data di scadenza e si diventa così debitori del Fisco, ci viene recapitata una cartella esattoriale. Quando questo succede è possibile richiedere la rateizzazione del pagamento della cartella.

Questo metodo è valido anche unendo insieme più cartelle, quindi più debiti, non solo originati dal macato pagamento del bollo auto. Attenzione però a verificare sempre la data di prescrizione del bollo auto. Nel caso in cui passino 3 anni dalla scadenza del bollo auto senza che ci siano ulteriori comunicazioni dall’Agenzia delle Entrate Riscossione, il debito cade in prescrizione e non è più necessario pagarlo. Per quanto riguarda le rate, queste non possono essere di importo inferiore a 50 euro.