Doppio Reddito di Cittadinanza, chi può averlo davvero

Nel testo che regola il Reddito di Cittadinanza c’è una possibilità che spesso passa in secondo piano. Grazie a questa è possibile ricevere due volte il reddito nel primo mese di accredito.

Il reddito di cittadinanza è il più importante sussidio che lo Stato italiano mette a disposizione dei suoi cittadini. L’importo mensile del sussidio è determinato dal reddito complessivo del nucleo familiare e viene richiesto da una sola persona per tutto il nucleo. Il reddito di cittadianza viene quindi riconosciuto tramite una ricarica mensile sulla carta assegnata al nucleo familiare stesso, che può usare la carta per effettuare pagamenti di determinati prodotti o servizi come specificato del testo spettante. Quello che spesso passa in secondo piano è che il reddito di cittadinanza ha la possibilità di essere diviso in quote a tutti i membri della famiglia, a discrezione del richiedente. Questa possibilità può fare in modo che si possa ricevere un doppio importo per il primo mese di sussidio.

La possibilità di frazionamento è stata inserita nel testo del reddito di cittadinanza l’anno scorso ed prevede che il beneficiario faccia richiesta all’INPS di frazionare l’importo del reddito di cittadinanza tra quanti familiari maggiorenni indicati. Questo può avvenire solo se nel primo mese in cui viene erogata la prestazione, il beneficio a integrazione del reddito liquidato sia pari o superiore a 200 euro. Se il beneficiario del reddito di cittadinanza fa richiesta di frazionamento del sussidio insieme alla domanda per il reddito di cittadianza, l’INPS provvederà a inviare carte di ricarica del reddito di cittadinanza per quante persone indicate dal beneficiario con l’importo totale già frazionato secondo le quote stabilite.

Nel caso in cui, però, il beneficiario faccia la domanda per il frazionamento dopo che ha già ricevuto la ricarica del primo mese di beneficio, l’INPS invierà comunque le carte a tutti i membri della famiglia indicati con i soldi delle quote già all’interno della carta. Tuttavia il beneficiario avrà già avuto la prima ricarica che nessuno potrà togliere dalla carta. Questo significa, in soldoni, che c’è la concreta possibilità di avere 2 ricariche del reddito di cittadiananza in un solo mese. C’è da chiarire, tuttavia, come questa non sia una decisione da prendere alla leggera, in questo l’opzione di frazionamento non è revocabile fino alla fine del periodo di erogazione del sussidio.