Pensioni e Reddito di Cittadinanza, cosa accade a Maggio

Ecco quali sono le novità e le date di pagamento per le Pensioni e Reddito di Cittadinanza previste per il mese di maggio

(Pixabay)

Quello di maggio sarà un mese molto movimentato per coloro che percepiscono la Pensione o il Reddito di Cittadinanza. In questo periodo così difficile a livello economico e sociale, infatti, è più che urgente, per molte famiglie in difficoltà, ricevere aiuti economici e sussidi.

Proprio per questo, infatti, in molti si chiedono quali saranno le date di pagamento previste per le Pensioni e per il Reddito di Cittadinanza. Ecco, dunque, quali saranno le principali novità e appuntamenti previsti dal calendario per il mese di maggio.

Pensioni e Reddito di Cittadinanza. Gli appuntamenti di maggio

Con l’avvicinarsi del mese di maggio, in molti si chiedono quale sarà il calendario dei pagamenti INPS che interesserà soprattutto i percettori della pensione e del reddito di cittadinanza. Per il mese a venire, infatti, sono previste alcune importanti novità da tenere a mente. Ecco, dunque, quale saranno gli appuntamenti più importanti.

Anche durante il mese di maggio, infatti, gli appuntamenti per i contribuenti saranno molto densi e importanti, soprattutto riguardo le date in cui si potrà ritirare presso gli sportelli Atm e gli uffici postali gli assegni di pensione e reddito. Ma per questi appuntamenti, nel mese di maggio ci sarà un’importante novità.

Per quanto riguarda il ritiro delle pensioni, infatti, i contribuenti potranno recarsi agli sportelli dal 2 maggio 2022. Non sarà possibile, infatti, ritirare la pensione già dal primo maggio, in quanto sarà di domenica. Dunque, il ritiro dell’assegno sarà possibile il primo giorno lavorativo utile del mese, come decretato dalla fine dello stato di emergenza.

Il pagamento, quindi, sarà effettuato in un’unica soluzione, e non più in più scaglioni erogati durante l’arco della settimana, sia in banca che presso le Poste italiane. Ovviamente, ci sarà la possibilità di ritirare il denaro anche nei giorni successivi, in modo da evitare assembramenti.

Dal 15 al 25 maggio, inoltre, l’INPS disporrà la possibilità di effettuare la ricarica del reddito di cittadinanza, sia per i nuovi che per i vecchi titolari del diritto al sussidio fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle.

Il mese di maggio sarà anche il mese dell’assegno unico e universale per chi ha figli a carico. L’erogazione del pagamento per quanto riguarda la mensilità di aprile è prevista per la metà del mese di maggio. Coloro che hanno presentato richiesta entro giugno riceveranno anche gli arretrati a partire da marzo.