Bonus senza limiti di reddito, quali puoi ancora avere nel 2022

Il Governo Draghi ha previsto una serie di aiuti per tutti, a prescidere dal reddito. Questo permetterà a tutti quanti di non affondare sotto i colpi dei rincari dei costi di questo pesante periodo.

Il nuovo Decreto Aiuti varato dal Governo negli scorsi giorni ha il preciso scopo di aiutare gli italiani contro le pesanti ondate di rincari che stanno attraversando l’Europa in questo momento. Si cerca, con una serie di aiuti di Stato, di controbilanciare l’aumento dei prezzi portato dall’inflazione e dall’aumento del costo del carburante. Tutte conseguenze, queste, dalla guerra che si sta combattendo adesso in Ucraina. Contro l’iperinflazione, il rincaro delle bollette energetiche e la crisi dei carburanti, il Governo ha previsto degli interventi per tutti. Si tratta di aiuti statali accessibili a prescindere dal reddito, in modo da equiparare tutti i cittadini e permettere a tutti di avere la loro parte.

Il primo bonus è quello una tantum di 200 euro. Primo per importanza, il bonus di 200 euro di giugno e luglio è il portabandiera di questa nuova ondata di aiuti di Stato. Il bonus sarà accreditato tra giugno e luglio e disponibile per:

  • Tutti i lavoratori dipendenti pubblici e privati;
  • Lavoratori stagionali;
  • Lavoratori in cassa integrazione a Zero Ore;
  • Percettori del Reddito di Cittadinanza;
  • Collaboratori domestici;
  • Disoccupati;
  • Partite IVA.

Inizialmente presentato come un bonus accessibile tramite dichiarazione ISEE, indiscrezioni semi-ufficiali indicano che per ottenere il bonus sia necessaria non la dichairazione ISEE, ma la dichiarazione dei redditi. Il bonus è infatti disponibile solo a chi ha un reddito inferiore a 35.000 euro l’anno.

Un altro importante bonus per questo periodo è il rinnobato bonus benzina. Il bonus da 200 euro concesso alle aziende per il pagamento della benzina dei propri dipententi è stato affiancato da un nuovo fringe benefit fino a 450 euro. Questo in modo da estendere il bonus benzina a tutti coloro che possono accedere ai fringe benefit, in questo caso di 250 euro. Ricordiamo, infatti, che il bonus benzina non è disponibile per i lavoratori dipendenti o autonomi.