Un altro bonus, ma a chi arriva prima. E potrebbe finire come il bonus terme

Il bonus terme aveva avuto, all’avvio, il grosso problema della corsa al click. Un altro bonus, recentemente introdotto e confermato, potrebbe fare la stessa fine.

Il più grosso problema che si era venuto a creare con bonus terme alle soglie della messa a disposizione era l’immediata corsa alla prenotazione dei possibili beneficiari.

Un bonus di così ampio respiro, reso accessibile con una prenotazione online fino ad esaurimento fondi, ha fatto sì che tutti i possibili beneficiari si fiondassero online per il click day. L’eccessivo numero di visite alla piattaforma ha causato il collasso dei server, l’impossibilità per molti di accedere al bonus terme, e per quanti fossero arrivati in tempo per ottenre il voucher, altrettanti erano stati lasciati fuori a causa della calca digitale.

Un bonus riconfermato per il 2022 rischia di fare la stessa fine. Si tratta del bonus psicologo. Il bonus psicologo consiste nell’erogazione di un aiuto economico per coloro che hanno la necessità di usufruire di servizi per il proprio benessere mentale. Dunque, si è reso necessario un intervento normativo atto a stabilire requisiti e risorse. Il bonus è previsto dal decreto Milleproroghe, art. 1-quater, di cui però si attende l’emanazione che definirà nello specifico elementi importanti per la sua effettiva attuazione. Infatti, bisognerà stabilire quale sarà la figura che avrà il compito di indicare i soggetti che hanno effettivamente bisogno di questo aiuto. Ad oggi, il bonus psicologo ammonta a 600€, a vi è la possibilità di triplicarlo e arrivare fino a 1800 euro. L’importo dovuto, infatti, sarà correlato alla fascia ISEE in cui rientra il nucleo familiare del richiedente. Ogni membro del nucleo potrà fare richiesta, dunque vuol dire che se il nucleo familiare è composto da tre persone, entrambe richiedenti del bonus, potrà essere erogata una somma di 1800 euro.

La domanda per il bonus psicologo dovrà essere fatta direttamente sul sito dell’INPS. Con i parametri necessari descritti per l’ottenimento del beneficio, si calcola che circa 16.000 persone potranno fare domanda per il bonus. Considerando che il bonus verrà erogato fino ad esaurimento scorte, è lecito pensare che quando verrà annuciato il giorno di invio delle domande, moltissime persone si accavalleranno per mandare la domanda online. Il rischio è quello di ritrovarsi nella stessa situazione del bonus terme, con il beneficio in rapido esaurimento e molte persone tagliate fuori a casua dei problemi tecnici dati dall’affluenza.