Bonus da 10 mila euro scade oggi. Hai avuto 14 gg per averlo. Ma ne hanno parlato pochissimo

Oggi scade il bonus da 10mila euro. Nonostante ci siano stati 14 giorni di tempo per fare domanda ne hanno parlato pochissimo. Ecco di cosa si tratta

Oggi, lunedì 20 giugno 2022, scade l’ultimo giorno utile per fare richiedere un particolare bonus erogato dallo Stato. L’incentivo consiste in u bonus, appunto, da 10 mila euro. Tuttavia, nonostante ci fossero solo 14 giorni di tempo per averlo, ne hanno parlato pochissimo. Ecco di che cosa si tratta.

Spesso, infatti, lo Stato ci mette a disposizione delle possibilità economiche per dare vita o supportare le proprie imprese, ma non sempre se ne parla a dovere. Stiamo parlando del bonus ristorazione collettiva: un particolare incentivo statale che permette a chi ne ha bisogno di sostenere la propria attività. Ecco di cosa si tratta e come poter fare richiesta.

Ultimo giorno per il bonus ristorazione collettiva di 10mila euro

Il 20 giugno 2022, ovvero oggi, scade la possibilità di fare domanda per ricevere il bonus ristorazione collettiva 2022. Ad oggi non sono previste proroghe, dunque è possibile che il termine ultimo per la presentazione delle domande di accesso al bonus sia proprio la giornata di oggi.

Il 6 giugno scorso, infatti, si è aperta la disponibilità di accedere ad un bonus di 10mila euro da utilizzare per la propria attività che svolge servizi di ristorazione non occasionale. Si tratta di quelle attività definite da un contratto con un committente, privato o pubblico, per la ristorazione. Come, ad esempio, servizi di catering e mense (codice ATECO 56.29.10 e 56.29.20) per strutture ospedaliere, scuole, uffici, ecc.

(ANSA/CHRISTOPHE PETIT TESSON)

Possono accedere al bonus ristorazione quelle attività che hanno registrato un calo del fatturato durante gli ultimi due anni. Requisito fondamentale, infatti, è che l’impresa abbia subito nel 2020 una riduzione dei ricavi di almeno il 15% rispetto ai ricavi riferiti al 2019.

Se l’attività è stata fondata nel 2019 il calcolo del calo del fatturato sarà differente. Questo prenderà in considerazione, infatti, i valori degli imponibili delle fatture emesse e dei certificati emessi nei periodi presi a riferimento.

Per chiedere il bonus è necessario inviare domanda attraverso il servizio web nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” o i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate.