Bollette luce e gas, così ti rubano i soldi

Le tecniche di vendita delle aziende energetice fanno leva su molte cose. Alcune delle tecniche più pericolose sono quelle che fanno leva su paura e fretta. Occorre fare attenzione.

Si parla da diverso tempo in Italia del passaggio delle forniture energetiche al mercato libero. Si tratta di una cosa che può spaventare alcuni, che dovranno passare dai contratti de mercato tutelato dall’energia ad altri tipi di offerte di cui non sanno nulla. Alcune aziende fanno leva su questa paura per vendere i loro servizi.

Da qualche tempo le famiglie italiane sono tartassate dalle telefonate dei call center delle grandi imprese dell’energia. A molti la notizia del passaggio dal mercato tutelato al mercato libero è arrivata di sfuggita, senza andare troppo nei dettagli, e queste persone sono le più propense a cadere in vere e proprie truffe. Tramite telefonate a casa, alcune imprese tendono a far credere ai potenziali clienti che i tempi per il passaggio obbligatorio al mercato libero siano molto più stretti di quanto non siano in realtà.

Occorre sapere, infatti, che il passaggio al mercato libero sarà obbligatorio solo a partire dal 1 gennaio 2024. Prima di quella data non c’è nessuna necessità di cambiare il proprio contratto di fornitura di gas e luce, e si ha tutto il tempo necessario per valutare le varie offerte. Tutto il contrario di come la pongono alcuni call center. Al potenziale cliente, gli operatori fanno credere che il cambio sia imminente e che debba sbrigarsi a valutare altre offerte per luce e gas. In un periodo come quello corrente, in cui i problemi con le bollette sono all’ordine del giorno, è molto più facile che un cittadino si spaventi di fronte a tali affermazioni.

In realtà il passaggio al mercato libero sarà indolore, perché avverrà senza costi aggiuntivi e senza interruzione della fornitura o interventi tecnici al contatore del gas. Questo perchè a cambiare è la società di vendita di riferimento e non il distributore. Questo, tuttavia, non frena le compagnie energetiche a tentare di spaventare i clienti per proporre loro offerte generiche da sottoscrivere in fretta, che poi in un secondo momento si possono scoprire non adatte al cliente stesso.