Bonus 200 euro, nuova comunicazione dell’INPS. E le notizie sono buone

Via libera al bonus 200 euro per i contratti stagionali ed a chiamata. L’Inps ha chiarito i requisiti e le modalità di richiesta per questa categoria di lavoratori.

Il bonus 200 euro spetta anche agli stagionali ed agli intermittenti. Lo ha stabilito la circolare n°73 del 24 giugno emanata dall’Inps. Si allarga dunque la platea dei lavoratori che beneficeranno di questa indennità una tantum prevista dal Decreto Aiuti approvato dal Governo Draghi per contrastare l’inflazione galoppante che sta riducendo il potere d’acquisto delle famiglie.

Differenza tra lavoro stagionale e lavoro a chiamata

L’Inps ha specificato quali sono i requisiti previsti per ricevere il bonus da parte dei lavoratori stagionali ed intermittenti. Chiariamo subito quale è la differenza tra lavoro stagionale ed a intermittenza.

Si parla di lavoro stagionale quando un’attività lavorativa si svolge in un determinato periodo dell’anno. Manca dunque il carattere della continuità. Tale attività rientra nel più ampio termine di lavoro a tempo determinato, dal quale si distingue per alcune eccezioni (limiti quantitativi e limiti di durata massima). La durata del lavoro stagionale si svolge in genere per un breve o medio lasso di tempo e può presentare il carattere della periodicità. I principali settori di applicazione di questi contratti sono turistico, alimentare ed agricolo.

Il contratto di lavoro intermittente prevede che il lavoratore si rende disponibile a svolgere una determinata prestazione dietro chiamata del datore di lavoro, secondo tempi e modi stabiliti da quest’ultimo. Viene generalmente chiamato anche contratto a chiamata.

Bonus 200 euro lavoratori stagionali e intermittenti: come richiederlo?

Per i lavoratori stagionali assunti nel mese di luglio 2022 il bonus verrà erogato automaticamente dal datori di lavoro in busta paga. Stesso discorso vale per gli intermittenti che abbiano maturato almeno 50 giornale lavorative nel corso dell’anno 2021. Negli altri casi bisognerà presentare istanza all’Inps in via esclusivamente telematica con l’utilizzo delle credenziali SPID, CIE o CNS. In alternativa al servizio web è possibile rivolgersi al contact center multicanale telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa oppure al numero 06 164164 da rete mobile. I lavoratori che non sono in possesso delle credenziali necessarie possono usufruire dei servizi dei Patronati.

La richiesta va presentata dai lavoratori interessati a partire dal 20 giugno 2022 e fino al:

  • 30 settembre 2022 per i lavoratori domestici
  • 31 ottobre 2022 per tutte le altre categorie