Quattordicesima di Luglio, quando arriva davvero

Pensioni di luglio significa bonus Draghi e Quattordicesima. Il caldendario dei pagamenti delle prestazioni pensionistiche INPS sono regolarmente fissate alle date regolari.

Come ogni mese dalla fine dello stato d’emergenza, anche da luglio le pensioni verranno pagate il primo giorno bancabile del mese. In questo caso proprio il 1 luglio. La pensione di luglio sarà, peraltro, particolarmente ricca, perché vi si aggiunge per tutti la Quattordicesima mensilità e il bonus una tantum da 200 euro.

Non c’è dunque la possibilità di pagamento in anticipo, anzi, il calendario procederà precisamente come stabilito dalla legge. L’arrivo dei pagamenti partiranno per tutti il 1 luglio, ma i calendari differiscono in base al metodo di pagamento scelto dal pensionato. Per tutti coloro che hanno scelto l’accredito della pensione direttamente sul conto corrente, il pagamento arriverà venerdì 1 luglio. La stessa data riguarda anche gli accrediti per titolari di libretti di risparmio, conto BancoPosta o carta PostePay Evolution.

I titolari di conto Bancoposta, carta libretto o carta PostePay Evolution potranno anche andare a ritirare l’importo presso uno degli 8.000 sportelli ATM sparsi in giro per l’Italia senza bisogno di andare allo sportello postale. Questo sempre a partire dal 1 luglio 2022. Diverso è il discorso per chi ha deciso di ritirare l’importo della pensione in contanti allo sportello postale. In questo caso si deve seguire un apposito calendario ordinato in ordine alfabetico sulla prima lettera del cognome del pensionato:

  • Venerdì 1 luglio: cognomi che iniziano con A fino a B;
  • Sabato 2 luglio (solo la mattina): cognomi che iniziano con C fino a D;
  • Lunedì 4 luglio: cognomi che iniziano con E fino a K;
  • Martedì 5 luglio: cognomi che iniziano con L fino a O;
  • Mercoled’ 6 luglio: cognomi che iniziano con P fino a R;
  • Giovedì 7 luglio: cognomi che iniziano per S fino a Z;

Le pensioni di luglio riguarderanno anche gli aumenti di importo per la Quattordicesima mensilità e il bonus una tantum da 200 euro. Per ottenere la quattrodicesima il pensionato deve essere:

  • Di età superiore a 64 anni;
  • Titolare di uno o più trattamenti pensionstici a carico dell’Assicurazione Generale Obbligatoria o forme sostitutive, esclusive o esonerative della stessa, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria;
  • Con un reddito annuale che non ecceda di oltre 2 volte il trattamento minimo a carico del Fondo Pensione Lavoratori Dipendenti.

Per il bonus una tantum da 200 euro, questo verrà aggiunto in automatico ai titolari di un trattamento pensionistico residenti in Italia con un reddito non superiore a 35.000 euro.