Cosa puoi fare se a Luglio non ti arriva il Bonus 200 euro

La mensilità di luglio delle pensioni è particolarmente ricca. Con il coinserimento della quattordicesima mensilità e del bonus da 200 euro. Entrambe dovrebbero essere inserite automaticamente nella mensilità, ma cosa si fa quando il bonus da 200 euro non arriva?

Il bouns Draghi da 200 euro dovrebbe essere inserito automaticamente in tutte le pensioni per la mensilità di luglio. Questo significa che in questi giorni le pensioni che stanno venendo distribuite sono già comprensive del bonus per tutti coloro che vi possono accedere.

Tuttavia è possibile che, facendo i conti, possiate scoprire che il bonus da 200 euro non vi è stato accreditato nonostante rispondiate a tutti i requisiti. Cosa fare in questi casi? Innanzi tutto andiamo a rivedere quali sono i requisiti per poter accedere al bonus da 200 euro di luglio. Il bonus prevedere un accredito di 200 euro sulla pensione per la mensilità di luglio a tutti quei pensionati che hanno un reddito non superiore a 35.000 euro per l’anno 2022.

Sono esclusi dal bonus tutti coloro che sono anche beneficiari della pensione di cittadinanza. Il bonus viene aggiunto automaticamente all’importo della pensione per la mensilità di luglio a tutti i destinatari. Avendo presente questo, nel caso siate tra coloro che dovrebbero ricevere il bonus, ma non vi è stato accreditato, è possibile fare ricorso all’INPS per capire cosa sia successo e come rimediare. Questa operazione è resa semplice dall’apposito comando sul sito Inps.it. Tramite il sito dell’ente previdenziale potrete immediatamente controllare il motivo dell’esclusione dal riconoscimento del bonus di 200 euro a luglio. Tramite l’apposito comando “verifiche bonus decreto aiuti 2022” è possibile visualizzare l’esito della valutazione dell’INPS sul vostro assegno pensionistico.

In caso di mancato pagamento del bonus, sono sempre allegate le dovute motivazioni. Nel caso in cui queste motivazioni siano ritenute insufficienti dal pensionato, questo può presentare richiesta di ricostituzione della pensione, sempre attraverso l’apposito comando sul sito dell’INPS. Si tratta di una procedura simile ad un ricorso in cui si chiede all’INPS di rivalutare il mancato pagamento del bonus. L’esito del ricorso sarà pubblicato nella senzione privata del sito dell’INPS alla voce “verifiche bonus decreto aiuti 2022” in tempi brevi.