Bonus se te ne stai a casa: nuovi soldi dal Governo

Il Governo ha previsto il bonus casalinghe 2022: si tratta di un aiuto a chi resta a casa per fare faccende domestiche e si trova in difficoltà economica.

Il Governo ha varato un nuovo bonus. Si tratta di quello riguardante le casalinghe. Con questa agevolazione si prevede di dare un aiuto economico anche a chi resta a casa a sbrigare faccende domestiche a tempo pieno. Il bonus casalinghe 2022 in particolare si rivolge ad una platea di persone che vivono in difficoltà economiche. Di seguito vediamo in cosa consiste, a chi spetta e quanto ammonta.

Bonus casalinghe 2022: cosa è?

Anche casalinghe e i casalinghi possono usufruire di alcune agevolazioni se si trovano in difficoltà economiche. Tra le agevolazioni a cui possono attingere casalinghe e casalinghi ce n’è una erogata dall’Inps e un’altra dal ministero delle Pari opportunità. Il bonus casalinghe, come detto, è una misura pensata dal governo per uomini e donne con più di 67 anni che non hanno mai avuto un’altra occupazione se non l’impegno preso per la cura della famiglia e delle faccende di casa.

Bonus casalinghe 2022: requisiti e quanto è l’ammontare

L’agevolazione erogata dall’Inps è un assegno sociale destinato sia a donne sia a uomini a partire dai 67 anni: può calzare alla perfezione per le persone che hanno dedicato la vita ai lavori di cura per la casa e la famiglia e che quindi non hanno versato nulla alle casse previdenziali e non hanno una pensione minima. L’importo per il 2022 di questa misura assistenziale è di massimo 468,10 euro. A seconda del reddito e dello stato civile, l’assegno sociale potrà essere di una cifra inferiore. Ci sono infatti dei requisiti che riguardano il reddito: il limite è di 6.085,30 annui se chi richiede l’assegno vive da solo e di 12.170,60 euro se è coniugato

Si ha diritto all’intera somma (468,10 euro) se la persona che fa richiesta non è coniugata e non possiede alcun reddito. Stesso discorso se fa parte di una famiglia con un reddito inferiore ai 6.085,30 euro. Negli altri casi si ha diritto a una cifra ridotta. La domanda per questa agevolazione si può fare sul portale dell’Inps, tramite contact center oppure con i patronati e gli intermediari di riferimento.

Bonus casalinghe 2022: corsi di formazione

Chi non rientra nei requisiti economici per ricevere l’assegno INPS può comunque beneficiare di un’agevolazione da parte del Ministero delle pari Opportunità che consiste in un aiuto economico offerto per incentivare la formazione, il reintegro al lavoro e l’inclusione sociale di donne e uomini che svolgono attività domestica: potranno iscriversi a dei corsi formativi gratuiti da seguire in via telematica.