C’è un bonus anche per gli studenti: cosa devono fare

Chi ha detto che i bonus sono solo per lavoratori dipendenti? Ne esiste uno anche per i studenti: scopriamo insieme come ottenerlo.

Il bonus che andiamo a trattare oggi riguarda esclusivamente gli studenti universitari, in particolare coloro che si trovano fuori sede.

Come per molti altri bonus, ci sono alcuni requisiti che devono essere rispettati oltre al semplice status da fuori sede: si tratta di altre specifiche condizioni oltre al rientrare in una certa fascia Isee, ovvero l’indicatore reddituale.

Sono comunque in tanti gli studenti universitari fuori sede che nel 2022 avranno diritto a diverse agevolazioni, come sconti per gli affitti mensili degli appartamenti o stanze (una spesa quasi sempre indispensabile per la lontananza tra l’abitazione d’origine e l’ateneo universitario).

Altre agevolazioni riguardano invece i prezzi per i trasporti pubblici, per le mense e per il pagamento delle tasse.

Le università italiane sono tante, ma ovviamente non abbastanza da essere presenti in ogni città o paese italiano; in più non tutte le università offrono determinate facoltà, per cui sorge la necessità di spostarsi dalla propria città di origine per frequentare l’università scelta.

Bonus studenti universitari: chi può ottenerlo

Ciò comporta una serie di onerosi costi per le famiglie e per lo studente, ma fortunatamente per i fuori sede esistono delle agevolazioni ad hoc.

La prima riguarda gli affitti: è possibile usufruire di una detrazione Irpef del 19% per le spese di affitto fino a 2.633 euro. La detrazione è fruibile a nuclei familiari con reddito fino a 120mila euro e diminuisce in percentuale se si supera questa soglia fino a massimo 240mila euro.

Possono beneficiarne gli studenti che frequentano un’università distante almeno 100 km dal comune di residenza. Ciò include anche le università in altri Stati membri dell’Unione Europea o altri Stati che aderiscono all’iniziativa.

Per i mezzi pubblici è invece previsto uno sconto di 60 euro (elargito una sola volta) per gli abbonamenti a bus, treni, metropolitane e simili. A questo bonus possono accedere solo studenti che hanno un Isee non superiore ai 35mila euro annui.

Inoltre alcuni atenei offrono ulteriori agevolazioni, concesse dalla Regione di appartenenza, per l’acquisto di libri, mense, corsi specifici di approfondimento etc. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria segreteria di riferimento per conoscere tutte le iniziative.