600 euro, ecco il nuovo bonus, le domande dal 25 luglio

E’ arrivato un nuovo bonus dal valore di 600 euro. Per ottenerlo è necessario presentare al domanda a partire dal 25 luglio.

Per gli italiani è in arrivo un nuovo bonus dal valore di 600 euro. Già a partire da lunedì 25 luglio 2022 sarà possibile presentare la domanda per ottenerlo. A tal proposito però è importante sapere a chi si rivolge e quali sono le modalità per presentare la richiesta.

Quello in esame è il bonus psicologo che è destinato a tutti i soggetti che si trovano a vivere una condizione di forte disagio dovuta alla pandemia da covid. Si tratta di una misura che si propone lo scopo di sostenere le persone che si sono trovate ad affrontare una situazione difficile a causa del virus che ha invaso il pianeta. Le richieste potranno essere avanzate già a partire dal prossimo 25 luglio e l’Istituto di Previdenza Sociale, Inps, ha voluto precisare come funziona, a chi è rivolta e quali sono le modalità per fare la richiesta. Tanto per cominciare, bisogna precisare che tra i vari obiettivi c’è quello di contrastare i disagi recati da patologia mentali quali ad esempio stress, traumi o depressione.

Di conseguenza, va precisato che la misura è destinata non solo a chi è affetto da patologie conclamate ma anche a coloro che a causa della pandemia sono stati colpiti da disagi di varia natura. Per poter avere accesso alla misura bisogna essere in possesso di precisi requisiti tra cui un Isee non superiore ai 50mila euro. Più basso sarà il reddito goduto dal soggetto in questione, peraltro, maggiore sarà l’importo erogato fino ad un massimo di 600 euro. La richiesta va inviata accedendo al sito dell’Inps fornendo le proprie credenziali Spid, la Carta di Identità Elettronica o in alternativa la Carta Nazionale dei Servizi. Oltre che telematicamente, il bonus in esame può essere richiesto chiamando al numero 80.31.64 da rete fissa. Infine, ci si può recare anche presso un caf o patronato della propria citta. L’accesso alla misura sarà stabilito in base all’ordine di presentazione della domanda. In presenza dei requisiti peraltro sarà comunicato un codice univoco che avrà una validità di 6 mesi.