Pace fiscale, attenzione alla scadenza dell’8 agosto

Quando si parla di Pace fiscale, bisogna, nel breve, tenere assolutamente conto di una fondamentale data: quella relativa alla scadenza dell’8 agosto. Ma perchè? Che cosa succede? Cosa rappresenta e cosa succederà in quella data? Scopriamolo insieme.

In tema di rottamazione cartelle, bisogna tener di conto che per quanto riguarda le rate della pace fiscale la data di riferimento è quella dell’8 agosto. Una scadenza importante per quanto concerne stralcio e saldo. Vediamo tutto.


Si è in prossimità di una scadenza importante per le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio dovute nel 2021. Come saldare il debito? Vediamo tutto.

Per le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio dovute nel 2021, sulla scia dell decreto Sostegni ter, chi non ha pagato le rate 2021 entro lo scorso 9 dicembre, ha tempo fino al 31 luglio 2022 per la rottamazione incorrere nel pagamento di interessi o spese aggiuntive.

Sono concessi, ad ogni modo, altri 5 giorni di tolleranza; in tal senso, la data ultima per il versamento delle somme dovute è l’8 agosto 2022.

Rottamazione ter, scadenza in arrivo

Per quanto concerne la rottamazione ter, scadenza in arrivo per le rate 2021. Il termine definitivo per ottemperare alle rate in scadenza nel 2021 è fissato al 31 luglio 2022: dovranno essere pagare le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021, per mantenere i benefici della rottamazione ter.

Per la dead line del 31 luglio 2022 sono previsti i cinque giorni di extra. Il pagamento dovrà per questo essere fatto entro l’8 agosto 2022.

Se avverrà oltre i termini previsti la misura di agevolazione non si attuerà e i versamenti effettuati saranno solo a titolo di acconto sulle somme dovute.

Rottamazione ter, come pagare

soldi / FONTE Pexels

Per restituire le rate in scadenza nel 2020 e 2021, vanno usati i bollettini già inviati da Agenzia delle entrate-Riscossione relatvi ai pagamenti non ancora fatti.

In caso di smarrimento dei bollettini di pagamento, si può scaricarli dal portale entrando nell’area riservata oriceverli, senza  pin e password, richiedendo una copia della “Comunicazione delle somme dovute e moduli di pagamento”.

Si decade dalla procedura agevolata se non si pagano per intero e per tempo  le rate previste. In caso di mancato o tardivo versamento dell’unica rata, o di una di quelle dilazionate per il pagamento delle somme,  i versamenti eseguiti sono fatti e considerati a titolo di acconto dell’importo.