Reddito di Cittadinanza anche per il figlio in casa con i genitori. Come funziona

Il Reddito di Cittadinanza è un aiuto economico che potrebbe far comodo a molti, ma bisogna avere determinati requisiti. I giovani in casa dei genitori possono ottenerlo?

Cerchiamo di rispondere in maniera più esaustiva possibile a questa domanda. Il reddito di cittadinanza viene concesso a determinati soggetti che rispettano i requisiti necessari, uno di questi, il più fondamentale, è che non si sia studenti o lavoratori.

Dunque sorge spontaneo chiedersi se dei giovani già laureati ma al momento disoccupati possano essere dei giusti candidati a richiedere il Reddito di Cittadinanza. D’altronde è una situazione molto comune in Italia, data la difficoltà per i giovani d’oggi di inserirsi nel mondo del lavoro per le scarsissime opportunità a disposizione.

Per questi giovani soggetti sembrano esserci tutti i requisiti necessari per ottenere la fantomatica ‘carta gialla’, tuttavia c’è da ricordare una regola fondamentale. Intanto ricordiamo che il reddito di cittadinanza è un’integrazione salariale, un aiuto ‘momentaneo’ per i disoccupati o inoccupati in cerca di lavoro.

Reddito di Cittadinanza: i figli disoccupati che vivono con i genitori possono richiederlo ma attenzione a tutti i dettagli

L’importo degli accrediti mensili non possono superare i 780 euro mensili, ovvero 9.360 euro annui, moltiplicati per la scala di equivalenza e con sottratto il valore del reddito familiare. Ecco dove sta il piccolo dettaglio fondamentale: il nucleo familiare.

Anche il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha sempre specificato che “tali requisiti vengono considerati in riferimento all’intero nucleo familiare“. Dunque se dei figli disoccupati vivono con i genitori possono chiedere il RdC se l’intero nucleo familiare rispetta i limiti reddituali detti sopra.

Prima di richiedere il Reddito di Cittadinanza è dunque necessario accertarsi della situazione reddituale di tutta la famiglia e soprattutto munirsi della attestazione ISEE che afferma un reddito di 9.360 annui; è necessario anche rispettare gli altri requisiti patrimoniali richiesti.