8, 16, 22 e 31 agosto: attenzione alle scadenze del Fisco

Il mese di agosto non sarà un mese tranquillo. Ecco quali sono le scadenze previste per i controlli del Fisco: occhio all’8, 16, 22 e 31 agosto

Si avvicina un periodo particolarmente complicato per quanto riguarda i controlli fiscali. I contribuenti, infatti, dovranno “fare i conti” con alcune scadenze particolarmente impegnative, tutte nel mese di agosto. Il fronte fiscale, dunque, appare molto caldo ed è necessario fare attenzione. Ecco, quindi quali sono le tasse da pagare.

(Rawpixel)

I contribuenti che si stanno godendo le meritate ferie, mentre sono in spiaggia o nel fresco delle splendide montagne italiane dovranno dedicare un pensiero anche a quelli che sono gli impegni con il Fisco. Ecco, infatti, quali saranno le scadenze previste per il mese di agosto.

Ecco le scadenze previste per il mese di agosto

Da quando il governo è entrato ufficialmente in crisi (fino a cadere ufficialmente) l’attenzione per i temi di politica nazionale è cresciuta insieme alla preoccupazione per il futuro. Sarà, infatti, compito del prossimo esecutivo quello di mettere le mani sulle riforme e cercare di migliorare la vita degli italiani. In questo periodo particolarmente difficile, infatti, anche l’appuntamento con il fisco potrebbe essere un problema.

Proprio il mese di agosto, infatti, sarà un mese particolarmente impegnativo per quanto riguarda il lavoro dell’Agenzia delle Entrate. Ecco, quindi, le scadenze previste per il mese di agosto a cui i contribuenti italiani devono fare molta attenzione.

La prima scadenza è quella relativa all’8 agosto. Si tratta della scadenza relativa alla Rottamazione ter e Saldo e stralcio delle cartelle esattoriali. Nonostante la scadenza prevista è quella del 31 luglio, i 5 giorni di tolleranza spostano tale limite all’8 agosto. Saranno interessate le rate scadute nel 2021, nello specifico quelle scadute nel 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre, 31 marzo e 31 luglio 2021.

(Ansa/ Franco SIlvi)

Un’ulteriore scadenza è quella del 16 agosto. Questa riguarderà i versamenti dei contributi Inps e le imposte Irpef relative ai lavoratori dipendenti. Il 22 agosto è previsto la parte maggiore dell’agenda fiscale, con circa 28 adempimenti. Tra questi vi sono la registrazione dei contrati di locazione, i versamenti dell’imposta di registro, ecc.

Inoltre, per la stessa data del 22 dovranno essere versati i contributi Inps per i lavoratori dipendenti e per coloro che operano in gestione separata, commercianti ed artigiani. Dovrà essere pagata anche la terza rata delle imposte per i redditi delle persone fisiche e per i titolari di Partita Iva che hanno scelto il versamento dilazionato.

In ultimo, il 31 agosto è il termine delle scadenze fiscali per imprese industriali ed edilizie e per presentare la domanda di cassa integrazione.