Pagamento delle pensioni a Settembre, attenzione alla trattenute

Ci si prepara alle pensioni di settembre ma occhi a dichiarare i redditi: il calendario del prossimo mese

L’Inps ha fatto sapere che anche sulle somme delle pensioni di settembre 2022 sarà applicata una trattenuta pari a 11 euro o al 10% dell’importo del trattamento. Andiamo quindi a vedere con precisione cosa accadrà a riguardo nel prossimo mese. Bisognerà fare attenzione a una particolare trattenuta già erogata in questo mese.

Già a luglio l’Inps aveva comunicato per le pensioni di agosto e settembre: “Sulle pensioni che siano, in tutto o in parte, collegate al reddito (ad esempio, integrazione al trattamento minimo, maggiorazione sociale, pensione ai superstiti) i cui titolari, nonostante i solleciti, non abbiano ancora fornito i dati reddituali relativi all’anno 2019, nei prossimi mesi di agosto e settembre verrà attuata una trattenuta di circa 11 euro, per le pensioni integrate al minimo, o pari al 10% della pensione, per quelle d’importo superiore”.

Pensioni a settembre, le date di settembre

La data da tenere bene a mente, entro la quale bisogna assolutamente mettersi in regola, è il 15 settembre 2022. Altrimenti si incorrerà nella revoca definitiva dell’assegno pensionistico, come è stato specificato dall’Istituto stesso: “Nei casi in cui i redditi richiesti non vengano inviati, si procederà alla revoca definitiva delle prestazioni per l’anno di riferimento e al recupero dell’indebito calcolato”.

Andiamo quindi a vedere il calendario per il ritiro delle pensioni di settembre 2022. Si parte giovedì 1 settembre per i cognomi dalla A alla B, e venerdì 2 settembre si passa a quelli dalla C alla D. Sabato 3 settembre, ma solo la mattina, tocca ai cognomi dalla E alla K. Lunedì 5 settembre per quelli dalla L alla O, martedì 6 dalla P alla R e mercoledì 7 dalla S alla Z.

Chi ha optato per l’accredito della pensione presso la propria banca dovrebbe ricevere l’accredito già giovedì 1 settembre.