E’ iniziata la guerra del Fisco: e durerà fino a dicembre

Ricominciano gli invii delle cartelle esattoriali del Fisco. Dopo l’archiviazione dell’emergenza covid, tutte le cartelle esattoriali rimaste congelate vengono spedite a chi dovrà pagarle. Si pensa che gli invii verranno effettuati non oltre la fine di dicembre.

Si sono accumulate moltissime nuove cartelle esattoriali negli archivi del Fisco durante il periodo della pandemia. Tra multe non pagate, adempimenti non rispettati e altri problemi con l’Agenzia delle Entrate, sono tanti gli italiani che devono qualcosa allo Stato. Durante il periodo di pandemia, anche l’invio delle cartelle esattoriali è andato in lockdown, ma il liberi tutti vale anche per l’Agenzia.

Foto ANSA Firma_ Agenzia delle Entrate Riscossione

Si riparte quindi con gli invii delle nuove cartelle esattoriali rimaste bloccate per mesi. Gli invii partiranno tra pochi giorni e si pensa continueranno fino alla fine dei dicembre, quando, si spesa, saranno stati consegnati tutti. Si tratta della maggior parte delle oltre 20 milioni di cartelle esattoriali da inviare a famiglie, aziende o singoli contribuenti per i debiti con lo Stato contratti durante il periodo di lockdown.

Di queste 20 milioni di cartelle accumulati, circa il 70% è previsto da inviare entro la fine del 2022. I dati emergono dalla bozza di convenzione che l’Agenzia delle Entrate ha sottoscritto insieme al Ministero dell’Economia, per la durata di 3 anni: dal 2022 al 2024. Questa bozza fissa, tra le altre cose, anche gli obiettivi di riscossione. Uno dei punti principali di questo accordo è proprio lo smaltimento, da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, delle cartelle esattoriali accumulate durante lo stop della pandemia. Il dato del 70% delle cartelle accumulate da inviare e riscuotere entro la fine dell’anno è dunque un accordo che l’Agenzia delle Entrate e il Ministero dell’Economia hanno preso.

Foto ANSA Firma: Lorenzo Dolce

La notifica di questi anni è cominciata già a settembre dello scorso anno. Dall’inizio delle notifiche fino ad oggi sono stati consegnate circa 10 milioni di cartelle di pagamento ai contribuenti debitori. Considerando che attualmente siamo nel bel mezzo della pausa di agosto, la notifica delle cartelle continuerà a partire da settembre. Saranno notificate tra i 3 e i 4 milioni di cartelle esattoriali entro la fine del 2022 a partire dai primi di settembre. Le notifiche delle cartelle esattoriali saranno accompagnate da controlli per evitare il dilagare di nuove evasioni fiscali.