Regole e divieti a scuola: fra pochi giorni cambia tutto

Tutte le novità in materia Covid del nuovo anno scolastico

Il nuovo anno scolastico si aprirà con delle importanti novità per alunni ed insegnanti. Con la fine dello stato d’emergenza per il Covid, la scuola si prepara ad accogliere professori e ragazzi quasi in piena libertà.  Vediamo quali sono le novità più importanti che entreranno in vigore da settembre per alunni e professori.

Quali sono le nuove regole a scuola per l’anno scolastico 2022/2023

La prima novità riguarda i docenti no vax. Le disposizioni emergenziali scadono il prossimo 31 agosto 2022. In assenza di proroghe ed ulteriori disposizioni non entreranno dunque in vigore anche nell’anno scolastico 2022/23.

Le linee guida hanno un doppio livello: misure più leggere per il rientro a settembre e misure più severe nel caso in cui ci fosse un nuovo boom di contagi. Per la prima fase, ovvero quella con misure più leggere, sono previste le seguenti misure:

  • mascherine: decade l’obbligo di indossarla sia per gli studenti che per il personale scolastico: la misura sarà valida solo per docenti e Ata e studenti a rischio di sviluppare forme severe di Covid-19. In questi casi è raccomandato l’uso della FFP2;
  • sanificazione ordinaria (periodica) e straordinaria in presenza di uno o più casi confermati;
  • presenza garantita senza sintomi di febbre e senza tampone positivo;
  • corretta igienizzazione delle mani, ricambi d’aria frequenti e gestione dei casi confermati.

Anno scolastico 2022/23: cosa cambia se il Covid tornasse ad essere pericoloso?

Il documento dell’ISS individua poi possibili ulteriori misure di prevenzione, da attivare se necessario solo su disposizioni delle autorità sanitarie, qualora dovessero esserci peggioramenti del quadro epidemiologico, le seguenti precauzioni

Al via i concorsi per la scuola (foto Adobestock)

  • Distanziamento di almeno 1 m (ove le condizioni logistiche e strutturali lo consentano);
  • Precauzioni nei momenti a rischio di aggregazione;
  • Aumento frequenza sanificazione periodica;
  • Gestione di attività extracurriculari, laboratori, garantendo l’attuazione di misure di prevenzione;
  • Mascherine chirurgiche, o FFP2, in posizione statica e/o
  • dinamica (da modulare nei diversi contesti e fasi della presenza scolastica);
  • Concessione palestre/locali a terzi con obbligo di sanificazione;
  • Somministrazione dei pasti nelle mense con turnazione;
  • Consumo delle merende al banco.

Tutte queste disposizioni valgono per ogni scuola di ordine e grado.

Anno scolastico 2022/23: cosa accade con alunno positivo?

Se un alunno risulta positivo al Covid può chiedere di poter fare lezione in DAD fino al tampone negativo. A chiarirlo è  il DL n. 24/2022, che ha previsto che gli alunni in isolamento possano seguire l’attività scolastica nella modalità della didattica digitale integrata su richiesta della famiglia o dello studente se maggiorenne.