Modello 730, cosa devi fare prima di inviarlo

È necessario avere alcune accortezze da assumere quando si compila il modello 730. Ecco cosa devi fare prima di inviarlo

Da alcuni anni lo Stato italiano ha intrapreso un processo di semplificazione burocratica, in modo da rendere meno complessa è più fluida il disbrigo delle scadenze e degli impegni burocratici del cittadino. Tra queste scadenze e impegni vi è certamente il modello 730, utile nel momento della dichiarazione dei redditi.

Ansa/Franco Silvi

È grande, infatti, l’impegno della Pubblica Amministrazione per semplificare e rendere il più semplice possibile il procedimento relativo a questo impegno burocratico. Da quest’anno, infatti, i cittadini troveranno all’interno della dichiarazione, e in maniera autonoma, ancora più informazioni. Ecco cosa devi fare prima di inviare il modello 730.

Cosa devi fare prima inviare il modello 730

Attraverso una comunicazione, l’Agenzia delle Entrate ha ricordato che nelle ultime settimane ha attuato alcune modifiche interessanti riguardo il modello 730. Saranno, infatti, presenti maggiori informazioni relative alle dichiarazioni precompilate, per un ammontare di circa 1,2 miliardi di dati.

Verranno, infatti, inserite anche le informazioni relative alle certificazioni uniche, oltre a quelle sugli interessi passivi dei mutui, le spese scolastiche, le spese relative alle ristrutturazioni dei condomini e, infine, le informazioni sulle erogazioni.

Dal 2022, infatti, il cittadino interessato potrà inoltre delegare riguardo la gestione della propria dichiarazione dei redditi una persona considerata di fiducia. Si tratta, infatti di una novità importantissima che apporterà grandi cambiamenti. Nel caso in cui la delega venga affidata ad un parente fino al quarto grado o ad un coniuge, sarà possibile mandare il modello 730 via pec oppure online.

ANSA/LUCA ZENNARO

In caso contrario, servirà una procura presso una delle sedi dell’Agenzia delle Entrate. Per questi cittadini l’Agenzia propone una procedura di accettazione prevista per i contribuenti che non hanno la possibilità di raggiungere la sede dell’Erario.

Ricordiamo che è possibile visualizzare il 730 precompilato collegandosi al sito dell’Agenzia delle Entrate mediante Spid, Cns o Cie. L’Agenzia ha inoltre reso disponibile una guida in cui vengono mostrate le principali novità e informazioni relative a questo impegno fiscale.

Dopo aver verificato tutte le informazioni e i dati presenti, il contribuente potrà inviare la dichiarazione. Nel caso in cui queste fosse errate, avrà la possibilità di modificare le informazioni, attraverso il bottone “Esito del calcolo 730 precompilato”.