4000 euro entro il 30 Settembre: così il Governo ha in tempo ad inventarsi un ultimo bonus

Ancora due settimane per usufruire del bonus edicola 2022: tutti i dettagli

Il 30 settembre 2022 scade la possibilità di usufruire del bonus edicola. Si tratta di un credito d’imposta riservato agli esercenti che vendono al dettaglio giornali e riviste. L’invio della richiesta può essere fatto esclusivamente per via telematica.

Bonus edicola 2022: a chi spetta e requisiti

Dal 1° settembre e fino al giorno 30 è possibile presentare le domande di accesso al tax credit edicole 2022, a favore degli esercenti che si occupano, in via esclusiva, della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici. Il credito d’imposta è riconosciuto soltanto a queste due categorie:

•  gli esercenti attività commerciali operanti esclusivamente nella vendita al dettaglio di giornali, riviste, periodici;

•   imprese di distribuzione della stampa che riforniscono giornali quotidiani, periodici in rivendite situate nei Comuni con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti e in Comuni con un solo punto vendita.

Non tutti possono usufruire del bonus edicola 2022. Ecco quali sono i requisiti previsti per poter presentare successivamente la domanda. I soggetti citati in precedenza devono avere i seguenti requisiti:

  • sede legale in uno Stato dell’unione europea o nello Spazio economico europeo;
  • residenza fiscale in Italia ovvero una stabile organizzazione sul territorio nazionale, cui sia riconducibile l’attività commerciale cui sono correlati i benefici;
  • avere un inquadramento ATECO come indicato nel DPCM 31 maggio 2019 e nella Circolare del Capo del Dipartimento del 17 luglio 2020, in particolare:
  • attività commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici è necessaria la presenza del codice attività primario 47.62.10;
  • le attività commerciali di vendita di merci abilitate alla vendita di quotidiani o periodici, alle condizioni stabilite dall’articolo 2, comma 3, del Decreto legislativo numero 170/2001 (ammesse per i soli anni 2019 e 2020) si richiede la presenza di uno dei codici attività primari, appartenenti alla classificazione ATECO 47.26, 47.30, 56.3, 47.1, 47.61 e del codice attività secondario 47.62.10;
  • Per le imprese di distribuzione della stampa che riforniscono giornali quotidiani e / o periodici (ammesse per gli anni 2020, 2021 e 2022) è necessaria la presenza del codice attività primario 82.99.20.

Bonus edicola 2022: gli importi

L’importo del credito d’imposta si calcola con riferimento ai locali in cui viene svolta l’attività ed all’anno precedente al periodo di presentazione per la domanda. Chi la presenta quest’anno avrà dunque come riferimento l’anno 2021. L’importo massimo può essere di 4.000 euro. Le spese interessate al bonus sono:

  • Imposta municipale unica (Imu);
  • Tassa per i servizi indivisibili (Tasi);
  • Canone per l’occupazione di suolo pubblico (Cosap);
  • Tassa sui rifiuti (Tari);
  • Spese per locazione, al netto dell’imposta sul valore (Iva).

A decorrere dal 2020 il credito d’imposta è altresì calcolato con riferimento alle spese per:

  • energia elettrica;
  • Servizi telefonici e internet
  • Servizi di consegna a domicilio delle copie di giornali.

Nel biennio 2021–2022 si considerano anche gli importi pagati nell’anno precedente per:

  • Acquisto o noleggio di registratori di cassa o registratori telematici;
  • Acquisto o noleggio di dispositivi Pos.

Come si utilizza bonus edicola 2022?

Il credito d’imposta del bonus edicole 2022 può essere sfruttato esclusivamente in sede di pagamento di tasse, contributi ed altri importi con modello F24, grazie all’istituto della compensazione.

L’utilizzo del credito in F24 può avvenire unicamente utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, a partire dal quinto giorno lavorativo successivo la pubblicazione dell’elenco dei soggetti beneficiari.

Ai fini della fruizione del credito è necessario indicare, in sede di compilazione del modello F24, il codice tributo 6913.

Le istanze bonus edicola 2022 possono essere inviate esclusivamente per via telematica dal titolare o dal rappresentante legale dell’impresa, dall’area riservate del portale impresainungiorno.gov.it, accessibile con:

  • Spid,
  • Carta nazionale dei servizi
  • Carta d’identità elettronica

 Per assistenza per l’accesso al portale o per la compilazione della domanda:

  1. consultare il manuale utente della procedura oppure
  2. contattare l’Help Desk al numero 0664892717 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00. Per richieste di chiarimento sul credito di imposta inviare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica credito.edicole@governo.it.