Legge 104, cambiano le regole: ci sono alcune cose che devi sapere

Ecco quali sono le cose da sapere dopo alcuni cambiamenti delle regole relative alla tanto chiacchierata legge 104

Vi sono numerose novità e cambiamenti sul fronte della Legge 104. I titolari dovranno infatti fare attenzione al calcolo Isee e alle nuove agevolazioni introdotte dal governo. Tra queste vi è certamente il bonus fragili, il quale deve essere assegnato ai lavoratori del settore privato dipendenti che possono usufruire della malattia e hanno il certificato che attesta la sua condizione causata da patologie oncologiche, immunodepressione o che usufruiscono di terapie salvavita.

(Ansa)

Possono quindi usufruire del bonus fragili 2022 gli operai e impiegati del settore terziario, dell’industria, i lavoratori dello spettacolo, i lavoratori marittimi e i lavoratori dell’agricoltura. Si tratta di un importo di mille euro che può essere richiesto solo se vengono soddisfatti determinati requisiti. Ecco cosa devi sapere sulla legge 104.

Ecco le novità sulla legge 104 e sul bonus fragili

Per poter richiedere il bonus fragili 2022 è necessario soddisfare alcuni requisiti. Tra questi è necessario essere stato un lavoratore del settore privato dipendente, con diritto alla tutela previdenziale della malattia. Aver inoltre superato nell’anno del 2021 il periodo di malattia indennizzabile; non aver usufruito nel 2021 del lavoro agile nel periodo in cui il richiedente ha presentato certificati di malattia. Ed infine aver presentato nell’anno del 2021 uno o più certificati di malattia per disabilità grave o con rischio di immunodepressione e svolgimento di terapie salvavita.

il bonus fragili ha un importo massimo di 1000 euro e le richieste per accedervi devono essere presentate entro il 30 novembre del 2022. Le metodologie per fare richiesta sono: accesso al sito dell’Inps tramite Spid, Cns o Cie; contattare il numero verde 803164 da rete fissa, oppure 06164164 da rete mobile; rivolgersi ad un Caf o in un patronato.

(Ansa)

Per quanto riguarda le novità sulla Legge 104, queste hanno a che fare con permessi, congedi e Smart working. In particolare, è prevista la cancellazione del referente unico dell’assistenza. Inoltre, sono previsti congedi parentali per chi ha figli con disabilità, fino a tre anni per figli e fino al dodicesimo anno per il bambino con indennità del 30%. Hanno diritto ad agevolazioni lavorative e permessi anche le parti dell’unione civile e delle convivenze di fatto.

Per quanto riguarda, invece, l’Isee, verrà cambiata la procedura riguardo la precompilazione delle informazioni. Online è disponibile la nuova procedura che permette di avere l’Isee aggiornato.