Risparmiare su tutto per far fronte alla crisi: così puoi tagliare il costo del mutuo

Non bastano i rincari dell’energia. A peggiorare le cose ci pensano anche gli immobili. Ecco, quindi, come tagliare il costo del mutuo

Quando vi è un’inflazione, i prezzi di beni e servizi impennano e con l’arrivo della crisi uno dei maggiori indicatori dell’arrivo del pericolo economico è il rialzo dei tassi. In effetti, è quello che è successo nei giorni scorsi con la decisione della Banca Centrale Europea che ha optato per un rialzo dei tassi di interesse sui finanziamenti dei mutui.

(Ansa)

Si tratta di un modo per contrastare l’inflazione e provare a mantenere il più stabile possibile i prezzi. Ovviamente, questo va a ripercuotersi sui risparmi e sulle finanze di molti cittadini che hanno deciso di fare un finanziamento per acquistare una casa. Ecco, quindi, come tagliare il costo del mutuo.

Ecco come tagliare il costo del mutuo

A seguito della decisione della Bce di innalzare i tassi di interesse per contrastare l’inflazione, molti cittadini, soprattutto giovani, stanno registrando grande preoccupazione per via dell’aumento dei costi del proprio finanziamento. Le ripercussioni economiche, in questo caso, possono essere molte, per cui è necessario mettere in atto delle azioni per tagliare il costo del mutuo.

Per provare a risparmiare sul proprio mutuo, infatti, è importante fare delle comparazioni online riguardo tutte le offerte in campo che riguardano un preventivo di spesa. L’interessato dovrà infatti inserire le informazioni richieste, come ad esempio il valore dell’abitazione, la durata del mutuo e l’importo che si vuole richiedere per il finanziamento. Nel caso in cui, invece, il cittadino ha già stipulato un accordo, ha tre possibilità per provare a tagliare i costi: la surroga, la sostituzione e la rinegoziazione.

(Ansa)

Con la possibilità di surroga, il contraente avrà la possibilità di trasferire il proprio mutuo attivo in un dato moment da una banca all’altra. Quando questa accetta il muto darà via ad una procedura similare a quella di avvio di un nuovo mutuo. Anche in questo caso, infatti, sono previsti controlli economici sul richiedente.

Per quanto riguarda la sostituzione del mutuo, questa è una possibilità che consiste nel chiudere il mutuo esistente e aprirne unno nuovo, con alte condizioni offerte. Tuttavia, in questo caso sono previste alcune spese di chiusura del mutuo.

In ultimo, vi è la possibilità di rinegoziare la rata del mutuo. In questo caso, infatti, è possibile rinegoziare la tipologia di mutuo. il tasso che viene applicato dalla banca, ecc.