Chi sono i pensionati che non avranno il bonus extra di 150 euro, anche se il loro reddito è basso

Un bonus extra di 150 euro, ma solo per un certo numero di pensionati, a prescidere dal reddito di questi. Si tratta di un bonus molto particolare, che non rientra nei normali parametri che abbiamo imparato a conoscere. Questo perché è indirizzato a un gruppo di persone che spesso i bonus normali non riescono a raggiungere.

Per moltissimi bonus che l Governo ha messo in campo per aiutare i cittadini negli ultimi anni, uno dei requisiti fondamentali e categorici per ottenerli è essere residente in Italia. Rarissimi sono i bonus che riescono a raggiungere anche gli italiani all’estero, e tra questi i pensionati all’estero sono tra i meno tutelati.

Foto ANSA

La crisi energetica, tuttavia, non colpisce soltanto il nostro paese. Tutti i paesi dell’Unione Europea sono coinvolti nella complessa situazione attuale, e in maniere diverse anche ogni altro paese della Terra.

Chi sono i pensionati che non avranno il bonus extra

Per questa ragione si è pensato a un bonus specifico per i pensionati italiani all’estero. Quei pensionati che hanno deciso di passare la vecchiaia in un paese straniero, pur continuando a percepire la pensione italiana.

Il bonus in questione non ha un nome specifico perché la sua conformazione deve essere decisa all’interno del Decreto Aiuti Ter, non ancora reso pubblico. Dalle anticipazioni date dal ministro dell’Economia, Daniele Franco, tuttavia, è possibile dire che il funzionamento del bonus da 150 euro per i pensionati avrà più o meno le stesse regole del bonus da 200 euro che abbiamo avuto e abbiamo ancora qui in Italia. Si tratterebbe quindi di un bonus una tantum, percepibile dalle seguenti categorie di persone:

  • Titolari di uno i più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria;
  • Titolari di pensione o assegno sociale;
  • Titolari di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi o sordomuti;
  • Titolari di indennità di accompagnamento.
Foto ANSA

Questa prima parte è comune a tutti i pensionati. Non si sa ancora quando questo bonus verrà distribuito, ma seguirà le medesime regole del bonus da 200 euro. Questo comprende anche che i percettori saranno solo coloro con un reddito al 2021 non superiore a 35.000 euro. Stessa restrizione non si applica per i percettori dello stesso bonus all’estero. Per I pensionati italiani che risiedono in un paese estero, il bonus sarà percepiro a prescidere dai limiti di reddito. Ricordiamo che questa categoria di pensionati non ha potuto ricevere il bonus da 200 euro perché esclusivo per i residenti in Italia.