Gas, ora potrai sapere un mese prima cosa ti aspetta

A partire da ottobre le bollette diventeranno, se non più economiche, quantomeno più controllabili. Questo è quanto è stato detto da Arera, che ha stretto accordo con i distributori in modo da permettere ai cittadini di sapere in anticipo il contenuto delle bollette.

La situazione per il prossimo, imminente autunno non è delle migliori. La questione gas va avanti ormai da diversi mesi ma dopo la chiusura del gasdotto Nord Stream di Gazprom è scoppiato il caos.

Foto ANSA

Il prezzo del gas continua a salire sul mercato di Amsterdam, un risvolto completamente inaspettato dato che la situazione sembrava comunque stabile. Nonostante la paura allo stop del gas da parte di Putin, il prezzo era sì aumentato ma non di certo ai livelli di questi ultimi giorni.

Gas, ora potrai sapere un mese prima cosa ti aspetta

Adesso l’Europa rischia di cadere in ginocchio a causa della crisi aggravata, e con l’autunno alle porte i leader di tutto il continente europeo sono in subbuglio. Si cerca di in tutti i modi di programmare un piano d’emergenza valido che consenta al paese di superare l’inverno. In questo frangente sono impegnati tutti i partiti italiani, a meno di 20 giorni dalle prossime elezioni politiche. Chi si ritroverà al vertice dovrà continuare sulla strada intrapresa da Draghi, che agli sgoccioli del suo mandato sta cercando di aiutare e agevolare soprattutto le imprese che rischiano la chiusura. Nonostante il futuro sia imprevedibile, Arera (Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente) ha deciso di cambiare il metodo di calcolo del gas in bolletta. La novità è stata annunciata in un recentissimo comunicato.

Foto ANSA

Il progetto è quello di agevolare i soggetti che, per le forniture di gas, si sono affidati al mercato tutelato e non ancora a quello libero. Il mercato libero è stato istituito nel 2007 in Italia, per proporre ai cittadini offerte diverse con prezzi variabili, in base alle proprie esigenze. Il mercato tutelato, salvo proroghe, verrà abolito dal Gennaio 2023, nel frattempo però continua a gestire 7,3 milioni di utenze domestiche. Le tariffe vengono aggiornate ogni tre mesi in base all’andamento del prezzo alla borsa di Amsterdam. Un salasso, nella situazione poco sopra descritta. Per questo Arera ha deciso di cambiare riferimento da Amsterdam al Psv, il ‘Punto di Scambio Virtuale’. Il Psv è un indice di scambio esclusivamente italiano, che viene aggiornato ogni mese. Dal 1° Ottobre i prezzi del gas sul mercato tutelato si rifaranno al Psv, evitando così le gravi oscillazioni e impennate di prezzi della borsa Olandese.