Luce e Gas, 8 regole per risparmiare 800 euro

Come ridurre i consumi in maniera efficace? Ecco 8 regole che ti permetteranno di risparmiare 800 euro di luce e gas

L’inverno è sempre più vicino ma le preoccupazioni sono iniziate già dalla stagione autunnale per via del pericoloso rincaro dei costi dell’energia. A causa delle crescenti tensioni internazionali, alimentate dalla guerra in Ucraina e dalle continue speculazioni sui mercati, accendere la luce è diventato un lusso.

(regole per risparmiare/Ansa)

Dunque, è importante reagire e adottare comportamenti utili all’ottimizzazione dei consumi. Ecco, quindi, 8 regole che ti permetteranno di risparmiare 800 euro di luce e gas.

8 regole che ti permetteranno di risparmiare 800 euro di luce e gas

Fin quanto i tempi non miglioreranno e la crisi geopolitica globale tornerà ad esaurirsi, i prezzi dell’energia saranno più alti del previsto. Tuttavia, è possibile adottare delle semplici regole che permettono di risparmiare anche 800 euro di luce e gas. Eccone 8 molto semplici.

Tariffe orarie

Una delle prime regole da adottare per risparmiare sulla bolletta è quella di tenere d’occhio le fasce orarie in cui si concentrano i consumi. È importante infatti capire se l’energia richiesta dalle nostre abitudini è maggiormente concentrata nelle ore diurne o notturne, in modo da scegliere le tariffe più convenienti, tra quelle monorarie e multiorarie.

Le prime offrono un prezzo fisso per la corrente per tutti i giorni della settimana, senza distinzione di orari. Sono molto utili per coloro che utilizza gli elettrodomestici anche di mattina. Le tariffe multiorarie (come le biorarie e le triorarie) dividono la giornata per fasce orarie: F1, F23, F2 ed F3. Per ogni fascia è assegnato un costo più o meno elevato. In questo caso, il costo diminuisce dopo le 19 di sera;

Lampadine ad alta efficienza

Un’altra idea è quella di utilizzare lampadine ad alta efficienza. Questi strumenti danno la possibilità di risparmiare molta energia in quanto durano di più sono più economiche e la loro efficienza è superiore rispetto a quelle classiche. Il risparmio in termini economici varia dalla quantità di lampadine sostituite, ma in media potremmo vedere un risparmio in bolletta di circa 80€ l’anno;

(Bollette regole per risparmiare)

Elettrodomestici ad alta efficienza

Così come le lampadine, lo stesso discorso vale per gli altri elettrodomestici. Scegliere quelli ad alta efficienza energetica (come, ad esempio, un frigorifero o una lavastoviglie di elevata classe energetica) ci permette di risparmiare. Ad ogni 100 cicli di lavaggio è ottenibile un risparmio di circa 33€.

Termometro Smart

(bollette regole per risparmiare/Flickr)

Utilizzare un termometro smart vuol dire puntare su un dispositivo che permette di controllare, anche da remoto, il riscaldamento in modo da poterlo accendere o spegnere quando si desidera. In questo modo si evitano sprechi e, arrivando ad ottenere un risparmio di circa 130 euro;

Temperature dei radiatori

Se regoliamo correttamente la temperatura dei nostri termosifoni possiamo puntare certamente su un minor costo in bolletta. Il consiglio è quello di impostarli ad una temperatura massima di 19°, in quanto anche un grado in più può produrre un aumento dei consumi di circa l’8%. In questo modo si ottiene un risparmio di circa 153€;

Sostituzione della caldaia

Una caldaia efficiente si traduce in un risparmio di circa 100smc all’anno, ovvero circa 192€ in un anno. Nonostante si tratti di un costo piuttosto elevato, è necessario capire che l’investimento, in questo caso, produce un risparmio notevole nel lungo periodo;

Isolamento termico

L’ultimo consiglio consiste nell’installazione di un solante termico. Dotare la propria abitazione di un cappotto termico è molto importante, un quanto questo permette di ridurre i consumi fino al 20%. In termini economici questo vuol dire ottenere un risparmio economico di circa 190€.