Auto, confermati gli incentivi. Così puoi avere 5000 euro

Confermati anche per il 2023 gli incentivi per l’acquisto di auto nuove. Anche nel 2023 si potranno ottenere degli aiuti dallo Stato per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale, per favorire sempre di più il passaggio a una viabilità ecologicamente più sostenibile. Ecco gli incentivi che si possono richiedere a partire dal 2023, con sconti fino a 5.000 euro.

Come succede da ormai diversi anni, anche nel 2023 ci saranno gli incentivi statali per l’acquisto di veicoli nuovi. Questi saranno tanto più ingenti tanto più ecologici saranno i veicoli acquistati, in particolare per quanto riguarda i veicoli elettrici o ibridi. Si tratterebbe di uno sconto importante per chi decide di comprare una nuova auto puntando ad un modello più recente ed ecologico.

Arrivano gli incentivi 2023
Foto ANSA

In un periodo di forte crisi economica come quello che stiamo attraversando in questo momento, avere uno sconto, anche piuttosto cospicuo, sull’acquisto di una nuova auto è un aiuto non da poco. Con gli incentivi statali del 2023 si può arrivare a sconti sull’acquisto di una nuova vettura anche di 5.000 euro se si rottama l’auto vecchia. In primis va considerato che lo sconto di 5.000 euro con gli incentivi è possibile solo per l’acquisto di un’auto elettrica nuova rottamando la macchina vecchia, a patto che quest’ultima sia di classe euro 5 o inferiore.

Nuovi incentivi 2023, ecco come utilizzarli

L’incentivo scende poi a 3.000 euro in caso di acquisto di una macchina elettrica senza rottamazione. Gli incentivi valgono soltanto per vettura con un costo massimo di 35.000 euro. Non valgono quindi macchine di lusso. Lo stesso incentivo si può applicare anche per l’acquisto di una macchina ibrida plug-in nuova. In questo caso lo sconto vale 4.000 euro se vi è la rottamazione del veicolo precedente, fermo restando il vincolo che quest’ultimo deve essere di classe euro 5 o inferiore, e di 2.000 euro senza la rottamazione.

Infine, per l’acquisto di un veicolo di classe euro 6 con fascia di emissioni 61-135 g/km di CO2, si ha diritto a un incentivo di 2.000 euro con la rottamazione del vecchio veicolo. Per il 2023, inoltre, è stato inserito un ulteriore incentivo per le auto elettriche e ibride plug-in che si rivolge ai nuclei familiari con ISEE pari o inferiori a 30.000 euro. Questo incentivo permette un ulteriore sconto fino al 50% dell’incentivo. Quindi, con il già presente sconto di 5.000 euro per auto elettriche o ibride plug-in, si arriva ad un massimo di 7.500 euro.

Colonnine auto elettriche
Foto ANSA

Oltre agli incentivi per l’acquisto del veicolo in se, il ministro per le Imprese e il Made in Italy, Adolfo Urso, ha deciso di estendere anche per il prossimo anno l’agevolazione per l’installazione delle colonnine elettriche per ricaricare le auto. Il contributo sarà pari all’80% del costo di acquisto e messa in opera della colonnina, fino ad un massimo di 1.500 euro.