Pensioni, fate attenzione alla data del 20 marzo

Bisogna fare attenzione alla data del 20 di marzo per quanto riguarda le pensioni. Ecco quale importante campagna inizierà e chi sono i destinatari.

È iniziata una nuova campagna INPS nei confronti di alcune categorie particolari di pensionati: per questo motivo, è molto importante prestare attenzione alla data del 20 marzo. Nel caso in cui non si dovesse seguire la procedura indicata, infatti, si rischia anche che l’erogazione della propria pensione venga sospesa.

pensioni cosa succede
Pensioni, fate attenzione alla data del 20 marzo – Missionerisparmio.it

Per tutti coloro che risiedono all’estero, l’INPS effettua controlli puntuali. È ormai già iniziata la campagna dell’Ente per l’accertamento dell’esistenza in vita 2022-2023. Gli interessati dovranno attendere che arrivi per posta ordinaria un plico che verrà elaborato dalla società Citibank, che ha ottenuto l’appalto del servizio.

Come fare a dimostrare l’esistenza in vita

I documenti inviati da Citibank sono in lingua italiana. All’interno si troveranno alcune informazioni indispensabili: la data entro cui bisogna compilare i moduli, le istruzioni di compilazione e la descrizione dei documenti da allegare. Si troveranno altresì i contatti di Citibank per chiedere eventualmente aiuto nella compilazione.

Il plico dovrà essere restituito a Citibank accertandosi che ci sia la firma del testimone che confermi l’esistenza in vita. Si potrà chiedere solamente ad un rappresentante dell’Ambasciata, Consolato locale o di un Ente locale di ricoprire questo ruolo. I documenti andranno quindi spediti a PO Box 4873, Worthing BN99 3BG, UK.

Pensioni, attenzione al 20 marzo: cosa succederà

La data in cui Citibank inizierà ad inviare i plichi ad i pensionati residenti all’estero è proprio il 20 marzo 2023. Ci saranno successivamente 4 mesi di tempo per compilare e restituire la documentazione: il termine ultimo sarà il 18 luglio 2023. In caso di mancato adempimento, si rischierà la sospensione della propria pensione.

pensioni cosa succederà
Rapporto WordWideInps, ecco quante sono le pensioni erogate all’estero – Missionerisparmio.it

L’assegno di agosto 2023, infatti, potrà essere riscosso tramite gli sportelli della Western Union. Successivamente, se la documentazione che accerta l’esistenza in vita non sarà inviata neanche entro il 19 agosto 2023 non verranno più erogate le mensilità fino a quando il pensionato non dimostrerà la propria esistenza in vita.

Le scadenze da seguire sono diverse in base al paese di residenza

Bisogna specificare che ci sono alcune eccezioni. Il plico di Citibank partirà il 20 marzo per tutti i pensionati residenti in America, Asia, estremo oriente, Paesi Scandinavi, i Paesi dell’Europa dell’est. In questo caso, è confermato il termine ultimo del 18 luglio 2023 per l’invio di tutta la documentazione richiesta.

I pensionati che invece risiedono in Europa, Africa e Oceania dovranno seguire delle scadenze diverse. Il termine ultimo per presentare l’attestazione di residenza in vita sarà il 24 febbraio 2024. L’eventuale sospensione dei pagamenti, in caso di mancanza della documentazione, partirà da marzo 2024.