Risparmio, ora è l’INPS che ti suggerisce i bonus

In arrivo una bella novità che permetterà di risparmiare molto. D’ora in poi sarà direttamente l’Inps a suggerirci i bonus.

I bonus attualmente attivi sono davvero moltissimi e perdersi in questo mare magnum è facilissimo. Per questo da ora in avanti sarà l’Inps a informarci su tutti i sussidi disponibili. Vediamo nel dettaglio come funzionerà questo nuovo servizio.

Bonus, da oggi li segnala l'Inps
Nasce un nuovo servizio Inps per farci risparmiare/ Missionerisparmio.it

Nonostante i bonus non siano uno strumento particolarmente gradito al nuovo Governo, per il momento gran parte di essi sono stati mantenuti se non addirittura prorogati come il bonus luce e gas, il bonus asilo nido, il bonus per l’acqua e il bonus psicologo.

Questi sussidi comportano un’ingente perdita per le casse dello Stato: basti pensare che il Supebonus 110% – fortemente voluto dal Movimento Cinque Stelle- in soli due anni è costato oltre 120 miliardi di euro.Tuttavia finché non verranno ridotte le tasse grazie alla riforma Irpef, eliminare i bonus significherebbe lasciare milioni di famiglie in gravi difficoltà finanziarie.

Bonus e Inps: ecco come funzionerà il nuovo servizio

I bonus attualmente attivi sono tanti e ne escono di nuovi ogni giorno. Bonus per risparmiare sulle bollette o per iscrivere i figli all’asilo nido o ai centri estivi. Perdersi in questo oceano o scoprire dell’esistenza di un sussidio quando ormai è tardi, è più facile di quanto si pensi. Per questo da oggi interviene l’Inps.

Bonus, nuovo servizio Inps
L’Inps ci informerà sui bonus attivi/ Missionerisparmio.it

È nato il progetto “Personalizzazione e proattività” per fare in modo che i cittadini non perdano nemmeno uno degli aiuti che il Governo ha pensato per loro e a cui hanno diritto. In pratica l’Inps giocherà d’anticipo notificando  ai contribuenti tutti i  bonus attivi. Ovviamente le segnalazioni saranno personalizzate: non a tutti verranno segnalati gli stessi sussidi. Le segnalazioni avverranno basandosi sulle ricerche che un soggetto effettua tramite i motori di ricerca.

Questo nuovo  progetto rientra nel più ampio PNRR “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”. L’idea di base è semplice e al tempo stesso  innovativa: grazie alla banca dati è l’Inps stesso ad avvisare l’utente dell’esistenza di qualche prestazione o agevolazione che potrebbe fare al caso suo. Nell’ottica del Governo Meloni, a breve tutti gli uffici della pubblica amministrazione dovrebbero attivare un servizio simile in modo da essere sempre più vicini e sempre più al servizio dei cittadini.

Anche attivare il servizio è semplicissimo:  basta accedere all’area personale MyINPS inserendo le proprie credenziali e cliccare al link che indirizza alla pagina “gestione consensi”. Da lì si accede alla schermata per accettare l’iscrizione al servizio, che può essere revocata in qualsiasi  momento. In pratica insieme alle notifiche di Facebook, Instagram, Twitter e YouTube, da ora in avanti- se lo vorremo – potremo ricevere anche le notifiche dell’Inps per beneficiare di determinate agevolazioni.

Nel frattempo, se non vi siete ancora iscritti al servizio, vi informiamo noi sull’esistenza di questo bonus da 350 euro da non perdere assolutamente.