Garanzia giovani 2021: cos’è, come funziona e chi ne ha diritto

Scopriamo meglio “Garanzia Giovani 2021”, il programma di iniziative volto a sostenere l’occupazione di ragazzi under 30. 

Garanzia giovani è un programma di iniziative volto a sostenere ragazzi under 30 non impegnati in attività di studio o lavoro. Il progetto, tutto europeo, mira a sostenere l’occupazione giovanile per abbattere la disoccupazione. La Youth Guarantee comprende una serie di provvedimenti legislativi promossi a livello europeo. Coinvolge vari Paesi aderenti e ha lo scopo di offrire opportunità lavorative e formative ai giovani. I fondi arrivano proprio dall’Unione Europea, che ha stanziato finanziamenti per gli Stati con tassi di disoccupazione superiori al 25%. I fondi devono essere utilizzati per attività di formazione, politiche attive di orientamento, sostegno e aiuti e favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

Leggi anche: Sismabonus 2021: cos’è, a chi spetta e come ottenerlo

La misura si rivolge a ragazzi – cittadini comunitari o stranieri ma residenti in Italia – che non lavorano e non studiano e non si formano e che abbiano dai 15 ai 29 anni. L’applicazione della misura è a discapito delle singole Regioni. Ognuna ha il compito di attuare il piano organizzando, coordinando e gestendo le iniziative previste , servendosi dei Centri per l’impiego ed enti privati accreditati.

Leggi anche: Che cos’è On, l’incentivo per sostenere imprese di giovani under 35 e donne

Garanzia giovani rafforzata

Con la Raccomandazione europea del 30 ottobre 2020, i Paesi europei coinvolti nell’attuazione del programma, tra cui l’Italia, si sono impegnati ad attuare la “Garanzia Giovani rafforzata” a partire dal 2021, con misure più incisive ed efficaci per favorire l’occupazione dei giovani under 30, vista l’aggravarsi della situazione post Coronavirus. E’ stato quindi stanziato un finanziamento europeo nell’ambito del programma NextGenerationEU. Grazie al rifinanziamento di Garanzia Giovani, il Governo italiano può portare avanti il piano per la disoccupazione giovanile fino alla scadenza del ciclo di programmazione dei fondi europei.

Gli iscritti a Garanzia Giovani 2021 possono usufruire di vari servizi:

  • Accoglienza: rivolgendosi ad appositi sportelli, designati da ciascuna Regione, per ottenere tutte le informazioni sul programma, i ragazzi possono essere seguiti per la registrazione online e per conoscere le opportunità disponibili.
  • Orientamento: gli operatori forniscono al giovane un percorso personalizzato.
  • Formazione: gli iscritti a Garanzia Giovani possono seguire anche dei percorsi formativi orientati all’inserimento lavorativo oppure finalizzati al reinserimento nel sistema di istruzione.
  • Accompagnamento al lavoro: gli operatori selezionano le offerte di lavoro più adatte al giovane e lo seguono nelle varie fasi che portano all’assunzione.
  • Apprendistato: può essere apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale; apprendistato professionalizzante o Contratto di mestiere; apprendistato per l’Alta formazione e la Ricerca.
  • Tirocini: ai candidati possono essere proposti dei tirocini, della durata di 6 mesi , da svolgersi anche all’estero, in mobilità geografica nazionale e transnazionale. Ai tirocinanti viene riconosciuta un’indennità mensile di 500 euro e non superiore a 3.000 euro in tutto il periodo. Se lo stage viene svolto ad di fuori del proprio territorio è previsto anche un voucher di importo variabile aggiuntivo.
  • Servizio civile: Il periodo di volontariato dura 12 mesi ed è retribuito con uno stipendio di 433,80 euro.
  • Sostegno all’autoimprenditorialità: i giovani vengono inseriti in un percorso mirato per supportare le varie fasi di tutoraggio e formazione.
  • Mobilità professionale: gli interessati possono usufruire di un’esperienza di lavoro all’estero o in un’altra Regione tramite un voucher che copre i costi di viaggio e alloggio per un periodo di 6 mesi.
  • Formazione a distanza: chi ha aderito a Garanzia Giovani può accedere anche a corsi di formazione a distanza, online.
  • Bonus occupazionale per le imprese: Garanzia Giovani prevede anche delle agevolazioni economiche per le imprese che assumono i giovani iscritti.

Nuovo fondo per le imprese 

Con apposito decreto, l’ANPAL ha istituto nell’ambito del piano “Garanzia Giovani” un nuovo fondo destinato alle imprese, il “Fondo di investimento sociale per l’impatto occupazionale”, a cui sono stati destinati 50 milioni di euro per contrastare la disoccupazione e l’inattività giovanile nelle regioni del Mezzogiorno. L’iniziativa mira a promuovere progetti a impatto sociale che abbiano degli effetti positivi per le comunità. Le risorse saranno destinate a modelli innovativi per la formazione e la riqualificazione professionale; il recupero dei giovani a rischio di emarginazione; lo sviluppo di realtà sostenibili in grado di generare occupazione. I soggetti destinatari sono imprese; cooperative; associazioni.