Centri estivi, in arrivo un bonus: come funziona e chi ne ha diritto

In arrivo il bonus centri estivi. Ecco come funziona, come richiederlo e i requisiti per ottenerlo. 

Sta arrivando l’estate e con lei anche il bonus centri estivi. La misura è stata attivata dall’INPS e mira ad offrire sostegno economico alle famiglie con minori compresi tra i 3 e i 14 anni di età. Il contributo copre i costi di iscrizione presso i centri estivi e non richiede ISEE. A richiedere il beneficio non è chiaramente il minore, ma il genitore o chiunque ha responsabilità del bambino, anche se di fatto quest’ultimo usufruisce dell’incentivo. L’incentivo assegna un importo massimo di 100 euro a settimana come rimborso delle spese per l’iscrizione del minore a un centro estivo o altre attività ricreative estive. Può essere utilizzato per le spese tra giugno e settembre, ma il minore deve essere iscritto ai centri estivi minimo una settimana e massimo quattro per godere del beneficio.

Leggi anche: Bonus vacanze, l’elenco degli alberghi e delle strutture che lo accettano

Il bonus non prevede l’Isee ma ha un tetto massimo di 3.000 contributi, 500 dei quali riservati ai minori disabili. Per questo, sarà data priorità a chi ha difficoltà di reddito e agli orfani, dietro compilazione di una graduatoria stabilita comunque in base al parametro dell’Isee. Gli incentivi non possono superare i 100 euro a settimana e sono così assegnati:

  • il 100% di rimborso se l’ISEE è sotto gli 8.000,00 euro;
  • il 95% di rimborso se l’ISEE è compreso tra 8.000,01 e 24.000,00 euro;
  • il 90% di rimborso se l’ISEE è compreso tra 24.000,01 e 32.000,00 euro;
  • l’ 85% di rimborso se l’ISEE è compreso tra 32.000,01 e 56.000,00 euro;
  • l’80% di rimborso se l’ISEE supera i 56.000,00 euro oppure nel caso non sia fornita nessuna certificazione relativa al reddito.

Leggi anche: Assegno unico figli: quanti soldi spettano alle famiglie? Tutte le tabelle

Nel caso il bonus centri estivi sia richiesto per un minore disabile, c’è una maggiorazione del 50%. La somma erogabile arriva quindi a 400 euro o 500 euro per i nuclei con minori disabili. E’ possibile presentare domanda dal 26 maggio fino al 18 giugno 2021 , sul sito dell’INPS , alla sezione Accesso ai servizi di Welfare. Per fare domanda è necessario essere in possesso dello Spid.

Latest articles

Related articles