Benzina, ecco quanto costa in Italia: rincaro al prezzo massimo da due anni

Nuovo rincaro del prezzo della benzina. Il costo, in Italia, arriva a 1,6 euro al litro raggiungendo il massimo da due anni. 

1,6 euro al litro: è questo il prezzo della benzina in Italia che raggiunge il massimo da due anni, secondo quanto riportato da QuiFinanza. Una brutta notizia per gli italiani pronti a partire per le vacanze e che fa protestare le associazioni dei consumatori. Secondo le cifre del Ministero dello sviluppo economico, il costo dei carburanti nella rete di distribuzione sul territorio nazionale è fissato ad 1,599 euro al litro per la benzina in modalità self e di 1,458 euro per il gasolio. Un record massimo per la benzina da luglio 2019; per il diesel è il prezzo più alto da febbraio del 2020.

Leggi anche: Bonus condizionatore senza ristrutturare casa: i requisiti per richiederlo

“Oggi la benzina costa il 16,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2020, mentre per il gasolio si paga il 15,1% in più. Rincari che producono effetti diretti sulle tasche dei consumatori, al punto che un pieno di verde costa oggi 11,1 euro in più rispetto a giugno 2020, mentre per il diesel si spendono 9,6 euro in più a pieno”, spiega il Codacons che già da diverso tempo aveva denunciato l’allarmante situazione sull’andamento al rialzo dei carburanti.

Leggi anche: Bonus centri estivi, fino a quando c’è tempo per fare domanda

Le cifre

L’andamento al rialzo dei carburanti provoca una spesa annua pari a +267 euro a famiglia, ma le conseguenze ci sono anche sull’inflazione e provocano un rialzo generalizzato dei prezzi. L’allarme arriva anche dal Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimo Dona, secondo cui “prosegue la stangata per gli automobilisti italiani”. Infatti, spiega Dona, “dall’inizio dell’anno, dalla rilevazione del 4 gennaio, in 5 mesi, un pieno da 50 litri è aumentato di 7 euro e 88 cent per la benzina e di 6 euro e 93 cent per il gasolio, con un rincaro, rispettivamente, del 10,9% e del 10,5%. Su base annua è pari a una mazzata ad autovettura pari a 189 euro all’anno per la benzina e 166 euro per il gasolio”.

“In un anno solare, ossia dalla rilevazione dell’8 giugno 2020, quando la benzina era pari a 1.371 euro al litro e il gasolio a 1.260 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 11 euro e 40 cent in più per la benzina e 9 euro e 86 cent in più per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 16,6% e del 15,6%. Un rincaro che, su base annua, produrrebbe una batosta teorica pari a 274 euro all’anno per la benzina e a 237 euro per il gasolio”, ha detto ancora Dona.