Acqua minerale in casa con un bonus pagato dello Stato, c’è tempo fino al 31 dicembre. Cosa devi sapere

Per gestire al meglio l’utilizzo dell’acqua di casa e ridurre il consumo di bottiglie plastica, è previsto il bonus acqua. Si tratta di un’iniziativa conveniente per tutti coloro che vogliono installare in casa un sistema di depurazione.

bonus acqua

Il bonus acqua potabile è una misura che prevede di usufruire di un credito d’imposta pari alla misura del 50%. Si può usufruire del bonus nel periodo compreso tra l’1 gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, termine ultimo in cui è possibile usufruire del bonus. Il bonus può essere utilizzato per l’acquisto di un depuratore. Infatti, il bonus viene applicato sul prezzo originario dell’oggetto. Il tetto massimo previsto è fissato a 1.000 euro per i privati e 5.000 euro per aziende, enti e attività commerciali.

Leggi anche: Bonus facciate, possibile anche per un solo condomino: ecco come

Il depuratore per l’acqua di casa, attraverso l’utilizzo di un sistema di filtraggio, permette di migliorare la qualità dell’acqua del rubinetto, eliminando sostanze nocive o inquinanti. Il depuratore migliora la qualità dell’acqua di rubinetto. Infatti, seppur potabile, l’acqua potrebbe non essere adatta a cucinare o ad essere bevuta. Inoltre, soprattutto se si vive in un immobile datato, le tubature vecchie potrebbero rendere l’acqua del rubinetto poco sicura. Un altro motivo che potrebbe spingere all’acquisto di un depuratore è che l’acqua filtrata costa almeno 300 volte in meno rispetto all’acqua acquistata in bottiglietta, per questo rappresenta un notevole risparmio per tutta la famiglia. 

Leggi anche: Stile, idee e – spesso – verità diverse. La guerra de virologi in tv ha portato a loro vantaggi certi, i guadagni parlano chiaro

La sua implementazione porta un grande beneficio ambientale ed economico, perché permette di risparmiare sull’acquisto di bottiglie di plastica. Si aggiunge inoltre anche l’innegabile scomodità di dover comprare pesanti bottiglie d’acqua, che costano, occupano spazio e inquinano l’ambientePer valutare il depuratore più adatto alla propria abitazione si deve consultare un’azienda del settore. Molto spesso queste aziende eseguono gratuitamente anche un’analisi dell’acqua di casa, per scegliere il modello di depuratore più adatto. Ovviamente, i prezzi proposti possono variare moltissimo, per cui è meglio consultare vari preventivi prima di scegliere il sistema corretto per la propria abitazione.