Risparmi base, inizia dal frigorifero: l’uso sbagliato può costarti una fortuna

Tutti in casa hanno un frigorifero. Alcuni può capitare che ne abbiano addirittura due. Quindi è utile a tutti una guida su come usarlo al meglio per risparmiare l’energia e renderlo più performante.

risparmiare col frigorifero

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici più importanti della casa ed è vitale per la conservazione del cibo, che altrimenti avrebbe vita molto più breve. In pochi sanno però che esiste un modo per ottimizzarne le prestazioni, permettendo alla macchina di lavorare al meglio e risparmiare energia. A dirlo è il Ministero della Salute, che tramite un comunicato che sa di vademecum, stila una lista di consigli importanti per mantenere alte le prestazioni del frigo e non fargli sprecare corrente in eccesso.

Leggi anche: Rottamazione della tua vecchia auto, al via le domande d’incentivo. E non ci saranno proroghe

La prima cosa da ricordare è che il frigorifero, per lavorare al meglio, deve essere tenuto a una temperatura costante di 4/5°C. Partendo a questa temperatura è importante posizionarlo lontano da fonti di calore come forni, termosifoni, o investito dalla luce solare, e aprire e chiudere lo sportello il meno possibile. Il cibi devono poi essere posizionati in un ordine ben preciso, in quanto non tutti i cibi hanno bisogno della stessa temperatura per la corretta conservazione e non tutti ripiani del frigo hanno la stessa temperatura. Le verdure, la carne e il pesce, ad esempio, è meglio che siano tenuti nello scomparto più basso, dove la temperatura è più fredda, mentre nella parte centrale, meno fredda della sottostante, vanno dolci, latticini, creme e uova. Nello sportello laterale, invece, zona meno fredda della macchina, si conservano burro e bibite.

Leggi anche: Decreto Sostegni, pioggia di bonus per partite IVA e famiglie

Sarebbe invece sbagliato tenere in frigorifero prodotti scaduti oppure sovraccaricare eccessivamente l’elettrodomestico. L’eccessivo accumulo di cibo all’interno del frigorifero impedirebbe la corretta circolazione dell’aria fredda e quindi la funzionalità del frigo stesso. Ciò che non va assolutamente messo dentro al frigorifero sono, oltre ai prodotti scaduti, gli agrumi, che perdono molte delle loro proprietà stando al freddo. Il pane è un altro prodotto che sarebbe meglio lasciare fuori dal frigo, in quanto al freddo diventa duro e immangiabile. Sarebbe anche meglio evitare di mettere cibi ancora caldi in frigo, che creano improvvisi sbalzi di calore e molta condensa.