Risparmia sulle cure e i prodotti cosmetici: quali alimenti devi scegliere per combattere l’acne

Ecco quali alimenti e quali prodotti scegliere per combattere l’acne ed agire sulla cura della nostra pelle. 

Combattere l’acne con l‘alimentazione non è solo possibile, ma una vera e propria terapia. L’acne è una malattia infiammatoria della pelle che insorge, in genere, in età puberale. Può manifestarsi sia in maniera lieve che piuttosto grave, ma essere anche fonte di stress e di disagio sociale. Tra le cause responsabili dello sviluppo dell’acne, c’è sicuramente l’alimentazione dal momento che, secondo molti studi, la correlazione sarebbe evidente. In particolare, c’è da tenere sotto controllo l’indice glicemico, che esprime quanto un alimento o un pasto sia in grado di innalzare il livello di zuccheri nel sangue. Proprio l’iperinsulinemia stimola la biodisponibilità di ormoni androgeni e livelli di IGF-1, l’ormone della crescita, che combinati insieme attivano la iperproduzione di sebo.

Leggi anche: In pensione 10 anni prima e con soli 20 anni di contributi, come riuscirci

I cibi con un alto indice glicemico sono quelli che innalzano la presenza di zuccheri nel sangue. Rientrano tra questi cibi prodotti come pane, riso e pasta prodotti con farine bianche; frutta e verdura; snack, cereali per la colazione zuccherati, riso soffiato; latticini, come latte, formaggi, gelati e yogurt.

Leggi anche: Rottamazione cartelle e cancellazione dei debiti, l’Agenzia delle Entrate non ti dirà nulla. Come fare per saperlo 

Gli esperti consigliano di eliminare latte e creme a base di latte come besciamella, crema pasticcera, gelati, mousse e preparazioni che prevedano l’uso di panna da cucina. No anche ai formaggi, sia quelli duri che quelli più morbidi come crescenza, mascarpone, mozzarella, ricotta, fontina o di limitarne al minimo il consumo. Da evitare anche gli snack e i condimenti come margarina e oli vegetali. Attenzione anche ad alcuni tipi di frutta come le banane, i cachi, l’uva, i mandarini, i mandaranci, i fichi. Inoltre, sono da evitare dolci, farinacei e bevande zuccherate.