Tutte le Agevolazioni e i Bonus se guadagni poco, ecco la lista

Sono numerose le misure di sostegno e bonus introdotte negli ultimi due anni per chi ha un ISEE inferiore a 25.000 euro. Se avete perso il conto e non sapere quale potere richiedere, ecco un piccolo recap.

 

Tra la pandemia e le diverse facce della crisi economica, lo Stato ha messo in gioco molti sostegni e bonus per le famiglie meno abbienti, tanti da far perdere il conto. L’ISEE è stato uno strumento fondamentale per capire a chi indirizzare questi bonus, in particolare lo spartiacque è stato l’ISEE pari o inferiore a 25.000 euro. Sotto questo numero i bonus sono molti. Ecco un piccolo recap di tutti i bonus che potrete richiedere se il vostro ISEE è inferiore a 25.000 euro.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza, i versamenti possono proseguire anche dopo la morte

In bonus più ingente è sicuramente il Superbonus 110% per la casa e il riammodernamento degli immobili. Sebbene siano state riscontrate delle problematiche interne alla misura stessa, non è in dubbio che il Superbonus sia un bonus importante per risparmiare su lavori di ammodernamento della propria casa. Il Superbonus si può richiedere con un Isee inferiore a 25.000 euro per le villette unifamiliari, per una detraizone del 110% delle spese per i lavori di casa eseguiti entro il 31 dicembre 2022 per un valore totale non superiore a 25.000 euro. Il secondo bonus interessante per gli ISEE sotto i 25.000 euro è quello sulle tasse universitarie. Si tratta di agevolazioni per le tasse universitarie che si riducono per i  nuclei familiari con ISEE inferiori a 25.000 euro e si annullano del tutto con ISEE inferiore a 13.000 euro. La riduzione si può ottenere presentando all’Ateneo un ISEE in corso di validità esclusivamente in via telemativa.

Leggi anche: Pensione d’invalidità, è finito l’incubo: il Governo ha deciso

 

Il bonus bebé, valido fino al 31 dicembre 2022, può essere percepito dalle famiglie con un ISEE inferiore a 25.000 euro con un figlio appena nato, adottato o in affido preadottivo. L’assegno viene corrisposto dall’INPS ogni mese per un anno dal mese succevo a quello della richiesta e fino al compimento del primo anno di età del bambino o al primo anno di permanenza del bambino nel nucleo familiare. In questo caso gli importi previsti sono:

  • Per ISEE inferiore a 7.000 euro è pari a 160 euro per il primo figlio e 192 euro per ogni figlio successivo al primo;
  • Per ISEE compreso tra 7.000 e 40.000 euro è pari a 120 euro al mese per il primo figlio e 144 euro al mese per ogni figlio successivo al primo;
  • Per ISEE superiore a 40.000 euro è pari a 80 euro per il primo figlio e 96 euro per ogni figlio successivo al primo.