Se ho 5 mila euro di risparmi li butto via se li investo nelle Poste?

Nel grande quadro dei piani di investimento per capitali privati, Poste Italiane mette a disposizione Postefuturo, un piano di investimento che potrebbe far fruttare i vostri risparmi.

Postefuturo è un’offerta di Poste Italiane per gli investimenti con attivazione 100% digitale. Si tratta di un piano di investimento per un capitale minimo di 5.000 euro che permette di avere a disposizione le linee di investimento più adatte al proprio interesse, messe a disposizione da Poste Italiane attraverso il piano Postefuturo. Il cliente può così scegliere il proprio piano di accumulo di capitale in qualsiasi momento a partire da 100 euro al mese. Ad avere accesso a questo piano sono tutti coloro che hanno un conto corrente BancoPosta o un Libretto Smart abilitati alla funzionalità dispositive online.

Leggi anche: Cosa puoi salvare da un pignoramento se sei a Partita Iva

Sul sito di Poste Italiane è disponibile un’area personale in cui simulare l’investimento: basta inserire l’importo e selezionare l’orizzonte temporale. Per l’attivazione del piano Postefuturo è necessario compilare il questionario Mifid, al fine di individuare il profilo finanziario del cliente. Una volta ottenuto il profilo finanziario, per Poste Italiane sarà più facile indirizzare il cliente verso le linee di investimento migliori per la sua situazione, che il cliente stesso potrà scegliere in piena libertà ed autonomia. Il completamento dell’attivazione sarà fatto con la sottoscrizione online tramite firma elettronica avantata da canali digitali da canali, quindi occorrerà la documentazione contrattuale e l’autorizzazione per il trasferimento della somma richiesta sul sulla nuova linea di investimento. L’andamento della linea di investimento attivata può essere controllata in ogni momento tramite la sezione Gestione Patrimoniale di Postefuturo Investimenti nella propria area personale.

Leggi anche: Tredicesima mensilità, quanto ti spetta veramente

Un’alternativa potrebbe essere l’investimento in obbligazioni con Poste Italiane. Si tratta di titoli di credito concessi da un risparmiatore a favore di un emittente per un determinato periodo. L’emittente rimborsa il capitale all’inestitore allo scadere dell’obbligazione, oltre al pagamento di un rendimento fisso o variabile. Sempre a partire da 5.000 euro, è possibile sottoscrivere le obbligazioni su cui vogliamo investire presso un ufficio postale o tramite la piattaforma tradingonlineBancoPosta. Anche in questo caso l’accesso è garantito solo a chi ha un conto corrente BancoPosta o un libretto di risparmio nominativo.