Bonus senza limiti di reddito: restano 2500 euro da spendere

La Legge di Bilancio 2022 porta con se, a sorpresa, un nuovo Bonus casa. 2.500 euro di bonus da utilizzare per rimettere a nuovo la propria casa.

Considerando i robusti tagli fatti a molti altri bonus simili è una vera sorpresa trovare questo nuovo Bonus casa all’interno del testo della Legge di Bilancio 2022. L’esecutivo inserisce la proroga del Bonus casa fino al 2024 per un extra di 2.500 euro da spendere nella propria abitazione per cambiarle look. La grande novità di questo nuovo Bonus casa è il fatto che sia aperto a tutti, senza limiti di ISEE a condizionarne il target. Un semplice bonus disponibile per tutti i contribuenti che si definisce come bonus elettrodomestici, prorogato fino al 2024, ma con un drastico calo dell’importo massimo sulla spesa totale che il bonus si propone di coprire, che passa dai 16.000 euro del 2021 ai soli 5.000 del 2022.

Leggi anche: Bonus per single, arrivano 800 euro al mese

Come tutti i contributi senza ISEE, il nuovo Bonus elettrodomestici coprirà un massimo del 50% delle spese effettuate per il fine indicato nel testo del bonus stesso. In questo caso specifico, la spesa da includere è quella per gli elettrodomestici nuovi e a basso impatto ambientale e di consumi. Gli elettrodomestici acquistabli per poter usufruire dello sconto proposto dal Bonus eletrodomestici sono abbastanza ristretti: non inferiore alla classe A se si parla di forni, non inferiore alle classe F se si parla di frigoriferi o congelatori, non inferiore alla classe E se si parla di lavastoviglie, asciugatrice o lavatrice. Per una spesa massima di 5.000 euro su questi prodotti, il bonus elettrodomestici coprirà un importo del 50%, quindi al massimo 2.500 euro di spesa.

Leggi anche: Bancomat, così la tua banca ti addebita 3 euro ogni volta. E ti fa credere una cosa per un’altra

Se la guardiamo in prospettiva, 2.500 euro sono una miseria se comparati agli 8.000 euro di sconto che lo stesso bonus permette di avere fino al 31 dicembre 2021, ma anche nel 2022 sarà possibile avere uno sconto sostanzioso sull’ammodernamento della propria casa, cosa che diventa subito molto incoraggiante per il futuro. Come avviene tutt’ora, il Bonus elettrodomestici verrà corrisposto come credito d’imposta. Nello specifico, come rimborso spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici tramite detrazione fiscale spalmate su 10 rate annuali di uguale importo. Quindi 250 euro l’anno per 10 anni.