Legge 104, come chiederla per i tuoi familiari

Ecco quali sono i requisiti obbligatori e i passi fondamentali per richiedere la 104 e assistere serenamente i tuoi familiari.

legge.104_missionerisparmio.it_02.03.2022
(foto: Pixabay)

Ci sono situazioni familiari molto complesse che, a causa di problemi di salute gravi, richiedono un’attenzione particolare da parte dei membri della famiglia. In questo senso, lo Stato ha ritenuto necessario intervenire per facilitare il lavoro dei cosiddetti “caregiver”.

In particolare, esistono una serie di permessi ideati e messi a disposizione dei parenti di chi ha particolari difficoltà. Uno strumento molto utile per evitare problemi a lavoro e avvalersi di un diritto importante per tutelare la salute. Ecco, dunque come richiedere la 104 e quali sono i requisiti per ottenerla.

Ecco come richiedere la 104

La Legge 104 consiste in una sorta di permessi a cui i lavoratori possono fare accesso. Questi, infatti, consistono nel diritto di assistere parenti o affini, fino al terzo grado di parentela, affetti da disabilità. In questo articolo, ti spieghiamo come richiedere la 104 e quali sono i requisiti fondamentale per accedervi.

Un lavoratore dipendente, ha la possibilità di accedere all’agevolazione che permette di assistere familiari con particolari disabilità, e quindi particolari necessità di assistenza. Si tratta di un vero e proprio permesso da presentare al proprio datore di lavoro. Ma chi può richiedere questo permesso?

Possono infatti richiedere la 104 i genitori, compresi quelli affidatari o adottivi, che hanno figli affetti da particolari disabilità. Inoltre, possono accedere a questo diritto i coniugi, conviventi di fatto, parte dell’unione civile e parenti fino al terzo grado.

legge.104_missionerisparmio.it_02.03.2022

Tuttavia, il diritto può essere esteso ai parenti fino al terzo grado nel caso in cui il coniuge o i genitori della persona affetta da disabilità abbiano compiuto 65 anni. Inoltre, è possibile accedere alla 104 anche se questi siano affetti da patologie invalidanti.

Tra i parenti e affini di terzo grado, vi sono in particolare:

  • Suocero e suocera;
  • Zia e zio del coniuge;
  • Nipoti del coniuge;
  • Nuora e genero;
  • Cognati;
  • Nonno/nonna del coniuge;

Infine, possono chiedere i permessi di assistenza previsti dalla Legge 104 tutti quei lavoratori dipendenti che abbiano particolari necessità. Tra questi, ad esempio, vi è il bisogno di assistere il suocero disabile o la suocera disabile.