Assegno di disoccupazione, le date dei pagamenti. Ma qualcuno non riceverà i soldi

Assegno di disoccupazione: non tutti potranno ricevere i pagamenti di marzo relativi alla Naspi. Ecco tutte informazioni e le date.

Assegno di disoccupazione, date pagamenti di marzo
Assegno di disoccupazione, date pagamenti di marzo

Chi beneficia della Naspi quando potrà ricevere l’assegno di disoccupazione relativo al mese di marzo? Questa è la domanda che molti di voi vi starete chiedendo. Nell’articolo potrete conoscere tutte le date previste, del calendario INPS, per i pagamenti di questo mese. Attenzione, però. Non tutti riceveranno l’assegno, infatti, per qualche beneficiario, la prestazione potrebbe essere sospesa.

È sempre meglio ricordare che a differenza, ad esempio, del Reddito di Cittadinanza, in merito all’indennità di disoccupazione Naspi non ci sono delle date fisse comuni a tutti i beneficiari. Per ricevere il pagamento si deve sempre aspettare il mese successivo a quello di competenza (per cui la Naspi di febbraio verrà pagata a marzo). Più avanti entreremo nel dettaglio dandovi tutte le informazioni relative alle date di marzo 2022.

Assegno di disoccupazione: date di marzo 2022. Come controllarle?

Assegno di disoccupazione, date pagamenti di marzo
Le date certe sono quelle visibili sul sito dell’INPS

Già da ieri 8 marzo 2022, festa della donna, è stata pagata la Naspi in molte regioni italiane. Sui canali social ci sono molte testimonianze dell’avvenuto pagamento, come quella di un beneficiario di Lucca. Napoli e nella città di Olbia ed anche nella capitale d’Italia, a Bari e a Cesena è prevista per il 9. A Milano arriverà il 10.

Queste sono tutte date indicative, per essere certi delle date i beneficiari dovranno accedere alla propria area riservata direttamente sul sito dell’INPS. Per farlo è necessario essere in possesso dello SPID, della CNS oppure della CIE.

Ecco i passaggi da compiere: cliccare su “prestazioni”> “pagamenti” – comparirà “Disoccupazione non agricola” – cliccare su “prestazione”. A questo punto apparirà la data di disponibilità relativa al pagamento. Badate bene che non sempre coincide con la data di elaborazione. Una valida alternativa può essere, invece, controllare la sezione “Notifiche” con tutte le comunicazioni dell’INPS riguardo le prestazioni. 

Nuove domande Naspi: come funziona il pagamento

L’INPS ha previsto il meccanismo frazionato dell’accredito per il mese corrente. Se la domanda presentata risulta accolta e con la dicitura “pagamento in corso” il beneficiario otterrà il credito entro 15/20 giorni dall’accoglimento della richiesta. Ecco come sono frazionati i primi pagamenti dell’assegno di disoccupazione:

  • decorre tra il primo ed il 15 del mese (una prima quota verrà pagata dal giorno di decorrenza che cade in questo periodo);
  • decorre tra il 16 ed il 30 del mese (una prima quota pagata verrà pagata dal giorno di decorrenza che cade in questo).

Naspi: chi non potrà ricevere il pagamento?

Tutti quelli che non hanno comunicato all’INPS entro il 31 gennaio 2022 il proprio reddito percepito nell’anno del 2022 potrebbero non ricevere l’assegno di disoccupazione. La Naspi potrà tornare in corso di validità dal momento che si comunica, sempre all’INPS, il reddito relativo all’anno in corso.