Reddito di Cittadinanza e assegno per la famiglia, a marzo doppio accredito INPS, ecco le date

Previsto un doppio accredito INPS nel mese di marzo. Ecco le date in cui si potranno ricevere Reddito di Cittadinanza e assegno per la famiglia.

Marzo sarà un mese particolarmente soddisfacente per alcune famiglie italiane. È previsto, infatti, un doppio accredito INPS imminente, grazie all’erogazione di due assegni: quello del Reddito di Cittadinanza e il famoso assegno per la famiglia.

Si tratta di sussidi particolarmente importanti in questo momento di difficoltà economica per il nostro Paese. Una situazione resa difficile da rincari e aumenti dei costi che hanno portato numerose famiglie italiane ad una crisi finanziaria piuttosto grave.

Reddito e assegno, a marzo doppio accredito INPS

I rincari dell’energia hanno portato ad un aumento dei prezzi di acqua, luce e gas che non si vedevano da anni. Una situazione economica particolarmente difficile che ha subito un ulteriore spinta verso il basso dal conflitto in Ucraina.

Gli aumenti del prezzo dei carburanti (spesso spinti da manovre speculative derubricate dal ministro Cingolani come “truffa”) hanno fatti schizzare il costo della vita. Dunque, per le famiglie in difficoltà la notizia dell’arrivo di un sostanziale aiuto economico non può che essere accolto con entusiasmo.

A marzo, infatti, è previsto un doppio accredito INPS: si tratta dell’erogazione del reddito di cittadinanza e dell’assegno per la famiglia. Si partirà da una base di 780€ mensili, fino a 1.330€ per un intero nucleo familiare.

(Pixabay)

A marzo, infatti, sono previsti l’arrivo del reddito di cittadinanza e della prima rata dell’assegno unico. Si tratterà di un doppio assegno di cui potranno godere quelle famiglie con figli al settimo mese di gravidanza, fino al secondo anno di vita.

Reddito di Cittadinanza

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, si tratta di due date previste per l’erogazione dell’assegno nel mese di marzo. Il 15 aprile, infatti, ci sarà la ricarica per coloro che ricevono il sussidio per la prima volta. Per coloro che, invece, sono già percettori del Reddito, la data prevista è quella del 27 marzo.

Tuttavia, il 27 marzo quest’anno capita di domenica, dunque non si sa ancora con certezza se il pagamento degli assegni avverrà il 25 marzo (che è un venerdì) o sarà posticipato al lunedì 28 marzo.

Assegno unico

Il secondo importo che verrà erogato ad alcune famiglie italiane sarà quello dell’assegno unico. I beneficiari saranno quei nuclei familiari con figli a carico dal settimo mese di gravidanza fino al compimento del ventunesimo anno di età.

Non servirà fare richiesta scritta per ottenere l’erogazione dell’assegno, in quanto l’INPS prevede l’invio degli importi in maniera automatica. Dunque queste famiglie riceveranno un doppio assegno a marzo: reddito di cittadinanza e assegno unico.