Reddito di Cittadinanza, se prendi soldi dall’INPS non puoi chiederli ai tuoi familiari

Si fa largo una sentenza che fa venire meno l’obbligo di mantenimento per coloro che beneficiano del Reddito di Cittadinanza.

(Pixabay)

Sono tempi difficili quelli che sta vivendo il nostro Paese. Dopo la pesantissima crisi sanitaria e sociale scatenata dalla Pandemia di Coronavirus (che purtroppo non è ancora finita), si è fatta strada la crisi nell’Est Europa, con conseguenze economiche piuttosto difficili.

È normale, dunque, assistere ad un aumento della povertà e dei nuclei familiari che hanno bisogno di assistenza economica. Il governo ha messo a punto alcuni aiuti, ma una sentenza mette in chiaro che coloro che beneficiano del Reddito di Cittadinanza non hanno diritto al mantenimento, ecco perché.

Reddito di Cittadinanza, ecco quando perdi il diritto al mantenimento

In Italia vige l’obbligo del mantenimento dei nipoti da parte dei nonni, nel momento in cui vi è l’impossibilità da parte dei genitori di fare lo stesso. Dunque, nel caso in cui i genitori non siano in gradi di soddisfare le esigenze primate dei figli, sono tenuti a farlo i nonni.

Tuttavia, quando il giudice deve esprimersi su questa materia, deve prendere in considerazione la possibilità che i nipoti possano accedere al Reddito di Cittadinanza. Questo, quindi, vuol dire che non basta valutare l’indigenza da parte dei genitori nel poter sostenere i propri figli, ma anche la possibilità economica di quest’ultimi.

Dunque, all’interno delle ordinanze della Cassazione civile 31 marzo 2022, nn. 10450 e 10451, si esprime proprio questo principio, secondo cui, ricevere il reddito di cittadinanza farebbe decadere l’obbligo di mantenimento dei nipoti da parte dei nonni.

(Pixabay)

Si tratta di un caso particolare in cui, la Corte di Cassazione, aveva il compito di valutare sulla conferma o meno del riconoscimento dell’obbligo dei nonni di mantenere i propri nipoti. Una scelta che deve considerare, quindi, la possibilità di richiedere il reddito di cittadinanza da parte dei nipoti.

Valutata l’età dei nipoti e i motivi della loro dipendenza economica, i giudici potranno prendere una decisione riguardo il diritto al mantenimento. La sentenza sopracitata, dunque, rende ben chiara l’idea che potrebbe venire meno il diritto dei nipoti al mantenimento da parte dei nonni nel caso in cui possano lavorare o richiedere il reddito di cittadinanza.