Smettere di lavorare a 40 anni, il risparmio che ti salva il futuro

Ecco il sistema di risparmio da utilizzare, che salva il tuo futuro e ti permetterà di smettere di lavorare già all’età di 40 anni

(Pixabay)

Andare in pensione è il traguardo che milioni di lavoratori italiani vogliono raggiungere per godersi i frutti del proprio lavoro e rilassarsi finalmente dopo anni di fatiche, impegni e momenti di stress. Tuttavia, il sistema pensionistico in Italia è notoriamente complesso e a volte si raggiunge l’età pensionistica davvero troppo tardi.

A questo proposito, sono sempre di più le persone che utilizzano il metodo FIRE. Si tratta di un sistema di risparmio da utilizzare per salvare il proprio futuro e che permette di smettere di lavorare già all’età di 40 anni. In questo articolo ti spieghiamo in cosa consiste questo metodo e come utilizzarlo.

Ecco il metodo FIRE: il sistema di risparmio che fa andare in pensione a 40 anni

Il metodo FIRE (acronimo di Financial Indipendence, Retire Early, ovvero “Indipendenza finanziaria, pensione in anticipo), è un sistema di risparmio molto utile e sempre più diffuso. È un programma che si basa su un’efficace pianificazione finanziaria dei propri risparmi, con l’obiettivo di smettere di lavorare a 40 anni.

Secondo questo metodo, vi è una pianificazione finanziaria che si basta sul risparmio, ma ricopre una parte fondamentale anche l’investimento. In sintesi, si tratta di una modalità che suggerisce a coloro che ne adottano “la filosofia” di risparmiare più soldi possibile, in modo da vivere di rendita.

Secondo questo metodo, un maggior tasso di risparmio e una maggior percentuale di reddito non spesa aumenta la possibilità di andare in pensione prima. Come abbiamo detto, lo scopo è quello di andare in pensione già a 40 anni, ma è possibile?

(Pixabay)

Per raggiungere quest’obiettivo, chi segue il metodo adotta la regola del 4%, sviluppata da William Bengen nel 1994. Secondo questo metodo, è possibile smettere di lavorare una volta riusciti a mettere da parte i risparmi pari a 25 volte quello che si spende in un anno per mantenersi. Infine, servirà prelevare il 4% ogni anno, da cui poi si ricaverà la pensione.

Tuttavia, non tutti hanno le risorse e le possibilità di poter risparmiare così tanto. Una valida alternativa, però, potrebbe essere quella di ridurre le proprie spese non indispensabili. Inoltre, si potrebbe ricorrere ad investimenti che possano permettere di aumentare visibilmente il proprio capitale, oppure spendere in maniera strategica.