Assegni INPS di Maggio, tutte le date dei pagamenti

In molti sono si stanno chiedendo quali sono le date previste per i pagamenti di alcune delle misure più importanti durante il mese di maggio 2022. Ciò detto, ecco tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Ogni mese, molte famiglie italiane attendono il pagamento di quelle che sono le varie misure messe in campo dal Governo Draghi. A tal proposito, in molti si chiedono quali sono le date stabilite nel mese di maggio per il pagamento dei predetti assegni INPS.

Molte famiglie, di fatti, attendono il pagamento dell’Assegno Unico e Universale nonché del Reddito di Cittadinanza. Misure queste volte a contrastare la povertà e dunque rivolte alle famiglie che versano in condizioni economiche di maggior precarietà. Nel dettaglio, il predetto assegno unico consiste in un sostegno di natura economica rivolto alle famiglie che presentano figli a carico fino al compimento dei 21 anni di età. Il predetto limite peraltro decade nel momento in cui nel nucleo familiare siano presenti componenti disabili.

A tal proposito, per il pagamento dell’assegno unico bisognerà attendere la metà del mese corrente. Dopo quest’ultima, di fatti, partiranno i pagamenti di coloro che hanno presentato la domanda a marzo o ad aprile. Per coloro che invece si trovano nella situazione di dover percepire il primo pagamento proprio a maggio, i tempi potrebbero essere leggermente più lunghi e slittare verso la fine di maggio. In riferimento al reddito di cittadinanza, poi, questo non è altro che una misura volta a contrastare la disuguaglianza e l’esclusione sociale che va ad integrare il reddito delle famiglie. In tal caso, questo sarà versato molto probabilmente verso il 16 maggio dal momento che il 15 cade di domenica. La misura in questione, di fatti, solitamente, viene versata tra la metà e la fine del mese. Tuttavia, c’è anche chi attende l’erogazione della Naspi, indennità di disoccupazione. Questa in particolare rappresenta un’indennità appunto che viene erogata a cadenza mensile a coloro i quali si trovano in stato di disoccupazione involontaria. Ebbene quest’ultima molto probabilmente sarà versata a partire dal 13 o dal 16 maggio. Alla luce di quanto appena detto, è chiaro che per vedersi erogati gli assegni in esami da parte dell’Inps non sono previste a particolari attese